Punto informatico Network

Canali
20090226172343_1732423625_20090226172308_131844699_quake.png

Sparatutto gratuiti: 10+ giochi per spararsi.... senza pagare

03/01/2011
- A cura di
Zane.
Videogiochi - Portafoglio vuoto ma caricatore sempre pieno? Nessun problema! Internet offre moltissimi FPS gratuiti e di ottima fattura, ideali per trascorrere molte ore spensierate a... massacrare gli avversari senza bisogno di pagare nemmeno un euro. Update: aggiunto il gioco "Alien Arena".

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

gratis (1) , giochi (1) , spara (1) , fps (1) , frag (1) , multiplayer (1) , full game (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 98 voti
Il dibattito è aperto: partecipa anche tu! AvvisoQuesto contenuto ha ricevuto un numero significativo di commenti. Una volta conclusa la lettura, assicurati di condividere con tutti anche le tue impressioni! La funzionalità è accessibile subito in coda, ai piedi dell'ultima pagina.

Se c'è un genere di videogiochi che continua ad attirare l'interesse del pubblico è proprio quello dei First Person Shooter (FPS), noti anche come "sparatutto in soggettiva"

Intro_fps_MegaLabit.jpg

Le produzioni commerciali di questo tipo si sprecano: dai vari Call of Duty passando per Crysis, Painkiller, Left 4 Dead e Bioshock, gli appassionati non hanno che l'imbarazzo della scelta

Ma... non esiste qualcosa di gratuito che consenta di trascorrere qualche ora a sparare all'impazzata senza dover per forza spendere l'equivalente di una cena per due?

La risposta è affermativa: setacciando la rete è possibile rintracciare una nutrita serie di titoli completi e perfettamente funzionanti, distribuiti in modo assolutamente gratuito.

Nel corso di questo articolo, conosceremo quelli più interessanti e ben realizzati.

"Gratis"? Dov'è il trucco?

I vari giochi che andremo a presentare sono realizzati da community di programmatori appassionati che mettono a disposizione il risultato delle proprie fatiche senza chiedere nulla in cambio. Il "guadagno", insomma, è costituito dall'interesse dell'utenza ed dal riconoscimento del lavoro svolto.

Trattandosi di progetti amatoriali e no-profit però, alcuni limiti sono da mettere in conto. A parte aspetti secondari, quali la mancanza di supporto tecnico o la disponibilità alquanto ridotta di documentazione, questa categoria di giochi ha una limitazione che deve essere messa in conto prima di interessarsi all'argomento.

Si gioca (principalmente) in multiplayer

La limitazione più significativa è costituita dal fatto che questi giochi sono strettamente orientati alla modalità multigiocatore. Sono possibili diversi tipi di approccio (dal consueto deathmatch in varie salse, al cattura la bandiera, passando per il deathmach a squadre) ma si tratta comunque sempre di giocare in multiplayer contro altri giocatori.

Ne consegue che la connessione ad Internet a banda larga e "sempre attiva" è fra i requisiti comuni. Una tradizionale ADSL è più che sufficiente, ma gli utenti di "chiavette" UMTS legate a contratti "a consumo" vorranno valutare attentamente questo aspetto prima di procedere.

In verità è possibile giocare anche in solitaria, e quindi senza connessione alla rete. Non ci si aspetti una "campagna" con tanto di storia e traguardi però: la modalità singleplayer di questi giochi gratuiti si riduce a interagire con i "bot" guidati dal computer all'interno di una mappa a scelta. Niente filone narrativo, niente filmati d'intermezzo, niente obbiettivi: si gioca esattamente come in mumtiplayer, solo che gli altri giocatori sono controllati dall'intelligenza artificiale.

Windows, Linux, Mac ed altri vantaggi interessanti

Oltre al fatto di poter giocare gratuitamente, questi software offrono anche una serie di altri vantaggi di tutto rispetto.

Innanzitutto, molti titoli sono disponibili non solo per Windows, ma anche per Linux e Mac OS X, ed ogni versione è compatibile con le altre. Questo significa che i partecipanti possono spararsi nella stessa sessione di gioco indipendentemente dalla piattaforma in uso.

In secondo luogo, tutti i programmi presentati sono completamente privi di tecnologie di Digital Right Management (DRM). Questo comporta che i giochi possano essere scambiati ed installati liberamente, senza impazzire con codici seriali o altri lucchetti digitali a creare barriere artificiali. Esiste un'eccezione, ma è comunque possibile richiedere il codice gratuitamente.

Niente DRM significa anche meno codice a "sporcare" il computer: la maggior parte dei titoli sono dotati di una procedura d'installazione, ma salvano generalmente la configurazione all'interno della stessa cartella di gioco, divenendo pressoché "portable".

Un altro aspetto interessante è il supporto alle reti locali: ci si incontra con gli amici, si predispone la LAN e ci si può sparare guardandosi negli occhi, fra chiacchiere, epiteti e... birra per il vincitore.

Si parte!

Ora che le premesse sono chiare, possiamo partire con la nostra rassegna. Iniziamo con un gioco piuttosto famoso, che potrebbe immediatamente catalizzare la vostra attenzione per molte ore.


 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.18 sec.
    •  | Utenti conn.: 58
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0.02