Punto informatico Network
Canali
Centro sicurezza PC, sicurezza

Quali programmi scegliere per navigare sicuri?

18/11/2009
- A cura di
Sicurezza - Molto spesso, sul forum ci chiedete quali programmi sarebbe meglio utilizzare per navigare sicuri e protetti. Ecco alcuni consigli in merito.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

navigare (1) , sicuri (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 392 voti

Il Browser

Quale browser scegliere?

Molti si spaventano all'idea di abbandonare Internet Explorer, ma quando decidono di compiere il grande passo, l'unica cosa che rimpiangono è di non averlo fatto prima.

Passare a Firefox, Opera o Chrome significa abbandonare tutti quei problemi di sicurezza che, quasi quotidianamente, affliggono "IE".

Nonostante i miglioramenti arrivati con Internet Explorer 8, navigare con il browser Microsoft comporta sempre una certa dose di problemi, come controlli ActiveX che si scaricano in automatico, e che spesso vengono usati per distribuire malware, popup di finestre misteriose che reindirizzano verso siti sconosciuti e tanti altri fastidi risolvibili unicamente con le patch mensili rilasciate dal produttore.

Tuttavia, quale browser alternativo scegliere tra Firefox, Opera e Chrome?

È difficile dirlo. Firefox tende ad essere più pesante e ad occupare più memoria RAM, ma con le sue infinite estensioni può essere personalizzato al fine di soddisfare qualsiasi vostra esigenza.

Opera, invece, è senza dubbio più leggero, ma presenta forse qualche problema in più per ciò che riguarda la compatibilità con alcuni siti.

Chrome è ormai una certezza in termini di leggerezza e velocità, con l'arrivo delle estensioni è pienamente in grado di competere con Firefox.

La pigrizia e la scarsa conoscenza informatica di alcuni utenti, unite alla non piena compatibilità con alcuni siti, indubbiamente frena molte persone a cambiare il browser.

Internet Explorer, in ogni caso, non può essere abbandonato del tutto, giacché troppo integrato nel sistema operativo; tuttavia, lo si può mettere da parte, per usarlo solo in quei siti in cui i concorrenti incontrano limitazioni.

L'antivirus

Avere un antivirus a pagamento non significa avere sempre una protezione migliore: spesso ci è capitato di trovare programmi antivirus commerciali fallire miseramente quando messi alla prova.

Se proprio volete investire denaro su un buon antivirus, personalmente vi posso consigliare gli applicativi sviluppati da Kaspersky e G-data, che, una volta testati, hanno portato a buoni risultati anche se richiedono dei computer piuttosto performanti per funzionare bene. Se avete dei PC più datati è meglio rivolgersi a qualcosa di più leggero come Avira AntiVir o NOD32.

Il panorama degli antivirus freeware si è allargato negli ultimi tempi: ai programmi storici come AntiVir, avast! e AVG, si sono affiancati altri come Rising, Microsoft Security Essential e Panda Cloud.

L'unico antivirus freeware che mi sento sempre di consigliare è Avira AntiVir Personal. La sua qualità ed efficacia non sono in discussione: da segnalare soltanto qualche problema solo con gli aggiornamenti delle definizioni, che ogni tanto sono piuttosto difficoltosi, e qualche falso positivo di troppo.

Tra i nuovi arrivi, il più promettente mi sembra essere proprio Microsoft Security Essential, utilizzabile anche in ambienti commerciali a patto di possedere una copia regolare di Windows, ma considerata la sua giovane età deve ancora migliorare.

Negli ultimi anni Avira è sempre migliorata, tant'è che, al momento attuale, AntiVir è definibile come un buonissimo antivirus. Ne esiste una versione a pagamento, che ha anche un firewall.

Ricordo, per l'ennesima volta, che tenere due antivirus installati e attivi sul proprio computer, non serve ad avere una protezione migliore. Anzi! molto spesso i due antivirus entrano in conflitto tra di loro, con la conseguenza che i virus riescono a passare meglio. Inoltre, la presenza di due antivirus comporta un maggiore consumo di memoria RAM e il rallentamento del PC.

Se proprio volete un parere da un secondo antivirus, c'è Kaspersky Virus Removal Tool, il quale non dispone del controllo in tempo reale del PC, ma è sempre aggiornato e rimuove tutti i problemi che trova.

Antispyware

Come per gli antivirus commerciali, anche i programmi antispyware a pagamento non sempre sono sinonimo di qualità ed efficienza. È stato sufficiente un piccolo test per avere la conferma che i software migliori spesso vedono qualche pericolo di troppo, mentre invece non si accorgono dei problemi reali, effettivamente esistenti sul PC.

Possiamo tenere installato anche più di un programma antispyware sul nostro PC, purché non abbiano tutti il controllo in tempo reale attivo (altrimenti si potrebbero delineare gli stessi problemi determinati dalla presenza di due antivirus).

Vi sono due ottimi programmi in versione freeware, dedicati alla pulizia: Malwarebytes, la cui unica pecca è la lentezza nella scansione completa del disco, e SUPERAntiSpyware.

Per questi applicativi, che sono privi del controllo in tempo reale del PC, è necessario fare gli aggiornamenti manuali. Tuttavia, in quanto alla pulizia, se usati in coppia, non sono secondi a nessuno strumento commerciale.

Un terzo programma che consiglio, anche per le sue funzioni di prevenzione dalle infezioni, è Spybot search & destroy.

Firewall

È la prima linea di difesa del vostro PC quando vi collegate a Internet. Serve a bloccare tutti i tentativi di intrusione, a controllare cosa esce e dove vuole andare e, grazie alla funzione Hips, segnalare comportamenti anomali di ogni applicativo avviato nel nostro computer.

Il panorama dei firewall freeware si è arricchito negli ultimi anni con dei programmi saliti rapidamente ai vertici di tutte le classifiche. Comodo Internet Security, PC Tools Firewall e Online Armor si contendono sempre il podio nei test del sito Matousec.com.

Un gradino più sotto (ma non troppo...) ci possiamo mettere ZoneAlarm e Outpost.

Prevenzione

Importante è prevenire le infezioni, piuttosto che curarle! Spywareblaster, unito a Spybot search & destroy, permette di creare una lista nera di siti conosciuti, che scaricano malware di qualsiasi genere sul vostro PC quando vi collegate al loro indirizzo.

Questa immunizzazione non occupa memoria RAM del vostro PC, in quanto i programmi non rimangono attivi, ma riescono a bloccare, in anticipo, questi download indesiderati.

Inoltre è molto utile un programma come Web of Trust (WOT) che vi avvisa della pericolosità di un sito ancora prima di entrarci.

Controllo in tempo reale

Il controllo in tempo reale del PC segnala, e permette di intervenire immediatamente, per bloccare tutte quelle modifiche potenzialmente pericolose per il vostro PC.

Dialer o virus che si inseriscono in esecuzione automatica, cambi della home page o delle impostazioni di Internet Explorer, installazioni di malware di qualsiasi genere... vengono tutti segnalati all'istante da un programma come Spywareterminator, sopratutto con il controllo HIPS attivato, o da Winpatrol.

Antirootkit

Con l'arrivo dei rootkit, nuovi software che agiscono in maniera invisibile, o quasi, nel vostro computer, l'antivirus, da solo, non è più sufficiente.

Celando la propria esistenza e unendo l'attività di più malware di tipo diverso, il rootkit è in grado di sfuggire al controllo dei normali programmi antivirus o antispyware, ma grazie a Gmer potete scoprirli e, con Panda antirootkit o con uno dei programmi che avevo provato in questo test potete provare a cancellarli.

Antispam

Non uso programmi antispam, ma i consigli forniti nell'articolo "SPAM: la piaga della comunicazione telematica" sono sempre validi. Inoltre, l'utilizzo di servizi di e-mail temporanee vi consente di conservare la vostra casella postale più libera e al sicuro.

Io posso solo aggiungere di consultare gli indirizzi destinati allo spam solo via web: non si sa mai che, oltre allo spam, arrivi anche qualche virus. Inoltre, per quanto riguarda quei siti di "dubbia natura", in cui vi chiedono di compilare dei form con i vostri dati personali, vi ricordo che non è sempre necessario fornire loro tutti i vostri dati reali.

Riuscire a battere, o anche solo a limitare, lo spam è diventato quasi impossibile. Le tecniche degli spammer si evolvono di continuo e non è affatto semplice arginare un fenomeno di tale portata. Indirizzi e oggetti delle mail che variano sempre, spam inserito nella mail come foto e non più come testo, e qualsiasi tecnica di filtraggio viene superata.

CD di boot con antivirus

Un elemento piuttosto recente, ma molto utile, è la distribuzione, da parte delle principali case antivirus, di un CD in grado di avviare il compuer, contenente il loro programma con le definizioni più aggiornate. Avira RescueCd è uno dei migliori e più aggiornati.

Pulizia file

Ogni volta che vi collegate con il vostro browser, vengono scaricati sul vostro PC una gran quantità di file temporanei, cookies e anche qualche file pericoloso, che finiscono nelle cartelle del browser.

Cancellare questi file manualmente non è sempre facile per molti utenti, ci si può aiutare con un programma come CCleaner che esegue tutto in automatico.

Pagina successiva
Conclusioni
Pagina precedente
Quali programmi scegliere per navigare sicuri?

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2020 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.19 sec.
    •  | Utenti conn.: 14
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 43
    •  | Tempo totale query: 0