Punto informatico Network

Canali
20080829220540

Alle origini dell'Avatar

11/04/2006
- A cura di
Tecnologia & Attualità - L'Avatar è molto di più di una semplice immagine...

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

avatar (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 320 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Chi naviga nel Web sa bene che l'avatar è un'immagine scelta dall'utente per rappresentare se stesso.

Metaforicamente, potremmo pensare all'avatar come ad una maschera da indossare per recarsi ad un ballo rituale o carnevalesco, dove ognuno nasconde misteriosamente la propria identità.

L'avatar può essere la foto di un animale o il disegno di un personaggio dei fumetti, ma può trattarsi anche di oggetti, icone, immagini astratte e (perché no?) foto di se stessi. Insomma, nel scegliere un avatar, non si pongono limiti alla fantasia!

Eppure, non tutti sanno che la parola Avatar (d'ora in poi è necessaria la lettera maiuscola!) ha le sue radici nella religione induista, e sta ad indicare l'assunzione di un corpo fisico da parte della divinità. Nello specifico, la parola in questione deriva dal sanscrito e significa letteralmente "disceso": il Dio, facendo la sua discesa Terra, si manifesta incarnandosi in un corpo materiale.

Vishnu, ad esempio, ogni volta in cui è necessario ristabilire la giustizia divina o sconfiggere le forze demoniache, si incarna. I suoi due principali Avatar sono Rama e Krishna, ma per essere precisi, Vishnu avrebbe ben dieci Avatar: Matsya (il pesce), Kurma (la tartaruga), Varaha (il cinghiale), Narasimha (metà leone e metà uomo), Vamana (il nano), Parashurama (l'abitante della foresta), Rama (il principe del regno di Ayodhya), Krishna (lo scuro o il nero), Buddha (l'Illuminato, che, tuttavia, per i buddisti non sarebbe un Avatar) e Kalki (un cavallo bianco che rappresenterebbe il distruttore della malvagità). Il significato di ogni Avatar è strettamente collegato all'evoluzione della vita e dell'umanità.

Secondo la filosofia New Age, infine, anche Gesù (il Dio fattosi uomo), sarebbe un Avatar di Dio.

Avatar_visnu.png

Immaginavate che dietro alla vostra immagine preferita si celasse una storia vecchia di millenni? Beh, se prima non ne eravate a conoscenza, ora lo sapete!

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.3 sec.
    •  | Utenti conn.: 110
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 20
    •  | Tempo totale query: 0.16