Punto informatico Network

Canali
Sicurezza, scudo, ok, sicuro

Un indispensabile alleato per la nostra sicurezza: guida a Gmer

18/04/2007
- A cura di
Sicurezza - Sebbene i programmi antivirus e antispyware non segnalino particolari problemi, nel vostro PC potrebbe celarsi un nemico nascosto. Con Gmer è possibile scovarlo.

Download

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

sicurezza (1) , rootkit (1) , gmer (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 503 voti
Il dibattito è aperto: partecipa anche tu! AvvisoQuesto contenuto ha ricevuto un numero significativo di commenti. Una volta conclusa la lettura, assicurati di condividere con tutti anche le tue impressioni! La funzionalità è accessibile subito in coda, ai piedi dell'ultima pagina.

I rootkit sono la nuova minaccia, in costante crescita e diffusione, che disturba i navigatori di Internet ormai da qualche mese.

Prima è stato il virus Gromozon, che ha provocato numerosi danni in Italia, poi il Rustock, recentemente è stato il turno del virus Bagle. Questi virus, sfruttando tecniche di occultamento e combinando l'azione di più malware contemporaneamente, riescono a superare gli sbarramenti offerti dai normali programmi di protezione.

Come rilevare i virus

Spesso e volentieri questi rootkit sono completamente invisibili, o quasi, nel nostro computer. Possono determinare una certa instabilità del PC, o rallentamenti strani durante la navigazione, o, come nel caso del virus Bagle, i programmi di protezione del PC vengono disattivati e non si possono reinstallare.

Gmer è un programma gratuito, scaricabile da questo indirizzo, che riesce a visualizzare questi processi, driver o file nascosti che agiscono, a nostra insaputa, nel computer.

Gmer non è in grado di risolvere tutti i problemi che trova e non tutte le voci che vengono visualizzate sono sintomo di un problema, pertanto bisogna armarsi di pazienza, cercando di analizzare tali voci una alla volta, aiutandosi con Google o postando il log che ne risulta dalla scansione nel nostro forum nella sezione sicurezza.

Una volta che Gmer ha individuato i problemi del caso, per eliminarli si può utilizzare The Avenger, preparando lo script idoneo a fronteggiare la situazione di rischio.

Avvio

Dopo il lancio, il programma si ferma per qualche secondo per eseguire una breve scansione, alla ricerca dell'eventuale presenza di rootkit, e ci mostra un resoconto sommario della situazione.

Gmer_1_.jpg

Qualora registri qualche attività nascosta, ci avverte con il seguente messaggio, chiedendo se vogliamo eseguire la scansione completa del sistema.

Gmer_2_.jpg

Già dalla scansione preliminare, potrete notare la presenza di un processo nascosto hldrrr.exe evidenziato in rosso e contrassegnato con la dicitura [***hidden***], e un driver m_hook.sys.

Osservando bene la colonna Value portete notare come questo driver abbia il compito di nascondere chiavi e valori di registro, file e impostazioni di sistema. Da ciò possiamo capire che si tratta di un rootkit.

Gmer_3__.jpg

Anche quest'ultima immagine ci mostra alcuni file evidenziati in rosso, tuttavia, mentre nel primo caso si tratta di un rootkit che fa parte del worm Bagle, il secondo è un falso positivo, e precisamente un file legittimo presente sui computer HP.

Quindi, prima di eliminare qualcosa basandosi solo sulle indicazioni di Gmer, è bene fare una ricerca accurata, per evitare di danneggiare ulteriormente il sistema operativo, eliminando magari i processi vitali per il suo buon funzionamento.

Gmer_4__.jpg

Pagina successiva
Funzioni avanzate
Pagine
  1. Un indispensabile alleato per la nostra sicurezza: guida a Gmer
  2. Funzioni avanzate

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.37 sec.
    •  | Utenti conn.: 101
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 24
    •  | Tempo totale query: 0.23