Punto informatico Network

20090217122143_1291533974_20090217122111_983116866_Windows Mobile.png

Windows Mobile 7 è pronto a saltare su smartphone e PDA "Windows Phone 7 Series"

16/02/2010
- A cura di
Zane.
Telefonia & Palmari - Microsoft ha presentato ufficialmente la nuova versione del proprio sistema operativo dedicato ai dispositivi mobili. Arriverà fra qualche tempo e sarà legato a doppio filo ad una specifica gamma di apparecchi.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

windows (1) , smartphone (1) , windows mobile (1) , pda (1) , mobile (1) , windows phone 7 (1) , windows phone (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 4.5 calcolato su 40 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Sebbene Windows sia il sistema operativo dominante quando si parla di PC propriamente detti, le cose non vanno allo stesso modo nel settore mobile. Gli avversari di Microsoft (in particolare il software alla base di sua maestà iPhone) sono in netto vantaggio su PDA e smartphone, ed i prodotti dei concorrenti sono oggettivamente alcune generazioni avanti rispetto a Windows Mobile quando si parla di usabilità e supporto all'interazione tramite tocco.

Il colosso spera ora di poter rientrare nella partita. Durante la giornata di ieri, Microsoft ha presentato dal palco di GSMA Mobile World Congress la settima versione di Windows Mobile, e la relativa strategia commerciale per il settore dei computer-fonini da taschino.

Il colosso ha parlato della necessità di differenziare Windows Mobile da Windows per PC: alla luce della diversa modalità con cui si interagisce con il piccolo schermo di PDA e smartphone, elementi quali il menu Start per avviare i programmi risultano ben poco funzionali, per quanto familiari agli utenti avvezzi ad impiegare tali tecnologie su computer.

Spazio quindi a grandi pannelli animati, chiaramente studiati per essere utilizzati tramite touch senza la necessità che siano i partner a sviluppare interfacce addizionali da montarsi sul sistema operativo per superarne le limitazioni intrinseche

MLIShot_02.png

Grande importanza anche alle possibilità di personalizzazione, affinché il telefonino possa divenire uno strumento in grado di adattarsi alle diverse necessità del pubblico, capace di presentare le proprie funzionalità in modo efficiente e, allo stesso tempo, graficamente accattivante.

I vari dispositivi "Windows Phone" continueranno ad essere realizzati dai partner Microsoft abituali (HTC, Asus, Toshiba eccetera), ma il monopolista del software ha imposto che ogni apparecchio sia dotato di almeno tre pulsanti fondamentali: "Start", per tornare rapidamente alla schermata iniziale, "Search", per ricercare rapidamente le informazioni memorizzate sia in locale sia sui web service e "Back", ovvero il classico "Indietro" che risulta sempre indispensabile nell'iterazione con i dispositivi elettronici

Tutti gli schermi dovranno essere di tipo "capacitivo" (ovvero come quelli di iPhone e iPad): questa scelta è chiaramente dettata dalla necessità di rendere l'approccio touch il più pratico e preciso possibile ed offrire la possibilità di utilizzare anche due dita alla volta: lo zoom sulle immagini e sulle mappe tramite pollice ed indice diviene insomma possibile anche sui dispositivi Windows Mobile.

Tutte le novità

Si parte dalla possibilità di sbloccare lo schermo passando con il dito sullo schermo, mettendo (finalmente!) fine al vetusto approccio "a pulsante" che caratterizza l'attuale versione sei

MLIShot_04.png

La schermata principale è composta da quelle che sono state chiamate "super-icone", ovvero riquadri che, oltre a consentire di avviare specifiche applicazioni, mostrano anche informazioni provenienti dalla rete e dal programma stesso: l'icona di Outlook, ad esempio, riporta il numero di messaggi ancora da leggere, mentre quella che consente l'accesso ad un determinato contatto su Facebook mostra lo stato e si aggiorna con la foto del profilo più recente.

Più o meno tutti gli elementi possono essere aggiunti alla videata iniziale, di modo da poter accedere in maniera immediata a tutti i dati più rilevanti.

MLIShot_05.png

Radicalmente aggiornate anche molte altre applicazioni classiche, come quella di gestione del calendario, dei contatti, delle foto e del multimedia. Tali componenti, chiamati "hub", sono in grado di convogliare sul dispositivo sia i dati memorizzati in locale, sia quelli presenti su un server Exchange, gestite tramite i servizi Windows Live o provenienti dai vari social network

MLIShot_06.png

Tutte le applicazioni sono ora dotate di un pannello a scomparsa presente nella parte bassa. La finestrella offre solamente alcune icone per visualizzazione predefinita, ma può essere "estratta" alla bisogna per accedere ad una lista di comandi contestuali.

Ampio spazio anche all'integrazione con il web: servizi quali le mappe o le ricerche tramite Bing sono tutti integrati nell'interfaccia. Sul palco è stata dimostrata la possibilità di utilizzare la rete per recuperare le indicazioni stradali e le relative immagini satellitari partendo da un link generato automaticamente in un appuntamento, o interrogando esplicitamente Bing tramite la funzione di ricerca integrata nel dispositivo.

Anche il browser utilizzato per sfogliare le pagine web tradizionali in mobilità è stato ampiamente rivisto, ed è ora basato sullo stesso motore di rendering offerto da Internet Explorer per PC. Il nuovo programma consente di effettuare lo zoom con due dita, adattare il testo alla larghezza dello schermo ed offre inoltre caratteri molto leggibili grazie alla tecnologia "sub-pixel positioning", definita come un ulteriore passo avanti rispetto a ClearType.

Pagina successiva
Le novità
Pagine
  1. Windows Mobile 7 è pronto a saltare su smartphone e PDA "Windows Phone 7 Series"
  2. Le novità
  3. Altre considerazioni importanti

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.25 sec.
    •  | Utenti conn.: 128
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.13