Canali
172733303120100322103903_26891.png

Windows 7 e Geosense per localizzare la propria postazione

27/04/2010
- A cura di
Mondo Windows - Geosense è un interessate strumento gratuito per Windows 7 che permette di localizzare precisamente la propria postazione in maniera del tutto automatica. Gli usi pratici non sono molti ancora, ma meteo e mappe sono già attrezzate per sfruttare la funzionalità.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

Valutazione

  •  
Voto complessivo 4 calcolato su 24 voti

Le caratteristiche che distinguono Windows 7 dai suoi predecessori calcano le pagine di MegaLab.it da mesi ormai. Abbiamo parlato della nuova caratteristica sensori di Windows 7 nella celebre guida al nuovo sistema.

Tramite questa funzionalità, software appositi possono determinare con precisione la posizione della macchina in uso. Si tratta dunque di una possibilità interessante, per la quale il computer di casa equipaggiato con Windows 7 non avrà più nulla da invidiare allo smartphone dotato di GPS.

Come già in passato, la nuova funzionalità interessa solamente i possessori di una versione di Windows 7 superiore alla Starter; si parla dunque di Home Premium, Professional, Enterprise ed Ultimate.

Prima di iniziare è comunque doverosa una precisazione: i software predisposti per l'uso del sensore di posizione si contano sulle dita di una mano; se vi aspettavate un enorme parco di applicativi in grado di recepire la posizione corrente, rimarrete probabilmente delusi. Speriamo che con il tempo possano crescere di numero.

Geosense

Si chiama Geosense il sensore che andremo ad installare sul nostro sistema, e può essere scaricato direttamente dalla pagina ufficiale. L'installazione non presenta passaggi significativi. Da notare solamente che, verso il termine della procedura, viene chiesto il consenso per l'installazione del sensore vero e proprio. Limitiamoci a cliccare su Installa.

Geosense 1.png

Terminata l'installazione, apriamo il menu Start e digitiamo sensori nel campo di ricerca rapida. Selezioniamo il primo risultato.

Geosense 2.png

Qui, sarà sufficiente porre la spunta nel campo Attivato relativo al sensore appena installato (che appare con il nome di Geosense Location Sensor) e applicare le modifiche.

Geosense 3.png

Cliccando invece sul nome del sensore (evidenziato in azzurro) sarà possibile accedere ad una sorta di pannello riassuntivo del dispositivo.

Tramite il pulsante Cambia descrizione sarà possibile aggiungere una breve sintesi, mentre dalla sezione Altre opzioni si può decidere chi deve avere la facoltà di accedere al sensore o rimuoverlo dal sistema.

Geosense 4.png

A questo punto la configurazione è completata e gli applicativi compatibili possono già da subito fruire del sensore installato.

I software compatibili

Come dicevo, i programmi capaci di ricavare la posizione geografica facendone richiesta al sensore sono pochissimi, almeno al momento della stesura dell'articolo.

Il gadget meteo di Windows 7, per esempio, è uno di questi. Una volta abilitato il sensore, il gadget dovrebbe essere in grado di modificare automaticamente la posizione geografica basandosi sui dati fornitigli.

Quando ciò accade, accanto alla città appare un piccolo simbolo blu che ne simboleggia il funzionamento in questo senso.

Geosense 6.png

In caso non accadesse, è sufficiente accedere alle impostazioni del gadget cliccando sulla piccola chiave inglese sulla destra e selezionare la voce Trova la posizione automaticamente nella finestra successiva.

Geosense 7.png

Da ora, chi porta con sé il notebook in viaggio non dovrà più cambiare a mano la città per avere le previsioni meteo corrette: il gadget farà tutto da solo.

Altro software compatibile è una versione alterata di Google Maps. Si tratta di un'applicativo liberamente scaricabile da questo indirizzo in grado di rilevare la posizione corrente ed aprire una mappa basandosi sulle rilevazioni effettuate. Le funzionalità originali di Google Maps sono tutte presenti.

Geosense 8.png

Privacy è la parola d'ordine

Per gli interessati, al paragrafo How does it work di questa pagina viene spiegato come Geosense ricavi la posizione geografica.

Poche righe più in basso viene anche esplicata la politica per la privacy utilizzata. Dato che vengono utilizzati i servizi di Google per rintracciare una macchina, è l'azienda di Mountain View che ha sottomano i nostri dati. Geosense li registra nel suo database solo temporaneamente.

Inoltre, dato che il sensore di posizione è accessibile a qualunque (o quasi) applicazione ne faccia richiesta, la responsabilità si allontana sempre di più da Geosense per entrare nelle mani degli sviluppatori delle applicazioni compatibili.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2014 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.17 sec.
    •  | Utenti conn.: 49
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0.05