Punto informatico Network

20100315180250_1395665382_20100315180153_259898129_WindowsPhone7Series.png

Microsoft presenta ufficialmente Windows Phone 7 "Mango"

25/05/2011
- A cura di
Zane.
Telefonia & Palmari - Web, comunicazioni, "App" e tanta integrazione: la prossima iterazione del sistema operativo mobile di Microsoft è ormai pronta.. ed arriverà prima del previsto.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

Valutazione

  •  
Voto complessivo 3 calcolato su 1 voti

Nel corso di una conferenza stampa appositamente organizzata, Microsoft ha presentato martedì la prossima versione di Windows Phone 7, ovvero quella che fino ad oggi era nota con il nome in codice (ufficioso) di Mango

MLIShot_20110524230037.jpg

La release veicolerà numerose novità: "oltre 500", secondo gli uomini del marketing.

Grande attenzione per il web e l'integrazione con il motore di ricerca Bing: come anticipato, il prossimo sistema operativo mobile realizzato dal gruppo integrerà una versione di Internet Explorer ampiamente rinnovata e basata sullo stesso motore già visto in IE 9 per PC

MLIShot_20110524221445.jpg

Questo garantirà, secondo le promesse, prestazioni ed un livello di compatibilità superiori a tutti i concorrenti.

Dal palco è poi stata mostrata in azione una nuova applicazione integrata nel software in grado di suggerire attrazioni turistiche e risorse per la ristorazione disponibili nelle vicinanze in maniera del tutto automatica, grazie al ricevitore GPS

MLIShot_20110524221551.jpg

Un altro nuovo strumento è in grado di riconoscere un libro cartaceo tramite la fotocamera e rendere pressoché automatico l'acquisto della controparte digitale tramite Amazon ed altri negozi on-line.

Fra le numerose novità integrate in Mango, spicca anche un gestore di multitasking ottimizzato: mediante la pressione prolungata del pulsante Indietro, accede ad una videata grazie alla quale passare con semplicità da un processo ad un altro

MLIShot_20110524221824.jpg

Gli osservatori più attenti noteranno ben presto che questo non è realmente un multitasking in senso stretto: i vari processi vengono infatti "ibernati" e ripristinati alla bisogna, ma non continuano realmente a girare "in background" come ci si aspetterebbe in un vero ambiente multitask.

Ad ogni modo: il colosso ha prevenuto eventuali domande assicurando che tutti gli sforzi sono stati profusi per far sì che la funzione possa risultare piacevole da utilizzare pur senza impattare negativamente sulla batteria o sul traffico di rete.

Per quanto riguarda il reparto dedicato alla comunicazione, spiccano l'introduzione del sistema di conversazioni nel client email, la possibilità di gestire molteplici caselle postali in maniera centralizzata o indipendente e l'interessante funzione Gruppi, tramite la quale aggregare e gestire in maniera più omogenea i contatti di un certo ambito (amici, colleghi, clienti eccetera)

MLIShot_20110524222130.jpg

Anche il client di messaggistica istantanea di serie è stato ampliato e consente ora di accedere alle conversazioni con uno specifico destinatario indipendentemente dal canale utilizzato: è quindi possibile iniziare via SMS per poi proseguire via Windows Live Messenger o con Facebook Chat da un'unica schermata.

Fra gli incisi, Microsoft ha comunicato anche i primi frutti dell'acquisizione di Skype: subito dopo la disponibilità pubblica, verrà lanciato sul marketplace un client compatibile tramite il quale comunicare con le versioni per computer del programma.

Gli strumenti dedicati alle attività professionali sono stati migliorati. Oltre al supporto alle e-mail "speciali" (divieto di inoltro e via dicendo) e all'integrazione fra il mailer ed il calendario (il quale il telefono segnala eventuali "sovrapposizioni"), l'hub di Office è stato migliorato con nuove versioni di Word, Excel e PowerPoint, oltre che mediante la connettività diretta ai servizi di cloud di Office 360 e SkyDrive.

La piattaforma è stata dotata di numerose funzioni per il riconoscimento e la sintesi vocale, sfruttando le quali l'apparecchio dovrebbe essere parzialmente utilizzabile pur senza afferrarlo fisicamente.

Contrariamente a quanto si vociferava in precedenza, i primi apparecchi equipaggiati con il nuovo software non arriveranno ad inizio 2012, ma già durante l'autunno dell'anno corrente. Oltre ai partner classici (HTC, LG e Samsung), anche Acer, Fujitsu, ZTE lanceranno prodotti motorizzati da Mango. Ma la "superstar" è Nokia, i cui terminali dotati del prodotto sono già in fase di test presso i laboratori Microsoft.

Non è ancora del tutto chiaro se l'attuale generazione di smartphone sarà aggiornabile ma è plausibile che, difficoltà tecniche permettendo, Microsoft garantisca questa opportunità: non fosse per altro, una decisione contraria finirebbe per paralizzare le vendite dei prodotti oggi sugli scaffali, peggiorando ulteriormente risultati di mercato non particolarmente brillanti.

Microsoft ha confermato che tutti gli aparecchi Windows Phone 7 oggi in circolazione saranno aggiornabili a Mango: similmente a quanto visto con NoDo, sarà sufficiente collegare lo smartphone al PC per svolgere l'operazione tramite il software di gestione in maniera gratuita.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.42 sec.
    •  | Utenti conn.: 76
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0.15