Punto informatico Network

20090121182647_595564738_20090121182622_1797916794_saffsafsasfafsafassaf.png

DirectX 11 e Windows Vista: ora è possibile

03/11/2009
- A cura di
Zane.
Videogiochi - L'ultima versione delle API multimediali Microsoft è integrata nativamente in Windows 7, ma può essere installata anche su Windows Vista tramite una patch ufficiale, già disponibile per il download.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

windows (1) , directx (1) , vista (1) , windows vista (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 97 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

In seguito al lancio di Windows Vista nel lontano 2007, scoppiò un'accesissima polemica incentrata sull'esclusiva della tecnologia DirectX 10: molti giocatori, ancora legati a Windows XP, richiedevano a gran voce una patch di aggiornamento in grado di portare le nuove API anche sul sistema operativo precedente.

Microsoft spiegò a più riprese che la cosa non era tecnicamente possibile a causa delle profonde differenze architetturali fra le due piattaforme, e non realizzò mai un update del genere.

Terze parti hanno tentato in seguito di approntare un porting non-ufficiale, ma alcune prove compiute dalla redazione in passato hanno evidenziato tutti i limiti del progetto.

Alla luce di queste premesse, è facile capire perché l'annuncio di DirectX 11 dell'anno scorso è stato sufficiente ad alimentare un nuovo coro di proteste.

Questa volta però, Microsoft non ha intenzione di scontrarsi nuovamente con orde di appassionati inferociti: il gruppo ha infatti rilasciato un update ufficiale in grado di portare DirectX 11 su Windows Vista.

Xr_cop_screen_004_1280w.jpg

I requisiti hardware

La patch, da sola, non è in grado di garantire il corretto funzionamento dei giochi DirectX 11. È infatti indispensabile che anche la scheda video in dotazione sia compatibile con tale tecnologia.

Ad oggi, solo i modelli equipaggiati con GPU ATI Radeon 5700, 5800 e future evoluzioni sono dotati di tale capacità. I numerosi possessori board motorizzate dall'ottima serie 4000, così come per le edizioni precedenti, sono invece automaticamente esclusi, indipendentemente che si impieghi Windows Vista o lo stesso Windows 7.

Per quanto riguarda NVIDIA invece, nessuna delle soluzioni oggi in circolazione è compatibile con le nuove API. Il supporto a DirectX 11 verrà introdotto a partire dalla serie GT300 (nome in codice: Fermi), che però debutterà sul mercato solo durante il mese di dicembre.

I requisiti software

Il requisito software più pressante per i possessori di Windows Vista che volessero sfruttare giochi DirectX 11 al pieno delle loro potenzialità è la presenza del Service Pack 2. Per il resto, è sufficiente scaricare ed installare la patch di appena 5 MB idonea alla versione del sistema operativo in uso: x86 (32 bit) oppure x64 (64 bit).

Da notare che, per ottenere l'aggiornamento, è necessario superare la verifica di autenticità del software.

Sebbene non sia strettamente indispensabile, è certamente consigliabile l'impiego di driver grafici quanto più possibile aggiornati. I programmi di controllo per schede video ATI Radeon sono qui, mentre per quanto riguarda le GPU NVIDIA, è possibile procedere al download partendo da qui.

I giochi compatibili

L'ultimo ingrediente necessario per sfruttare la nuova frontiera del gaming è l'utilizzo di un videogioco compatibile.

Al momento in cui scrivo, sono solamente due i giochi in grado di sfruttare DirectX 11: BattleForge (a patto di installare tutti gli aggiornamenti proposti) e S.T.A.L.K.E.R.: Call of Pripyat (da cui è tratto lo screenshot di inizio pagina).

La lista è destinata ad ampliarsi già a partire da dicembre, con il debutto di DiRT 2. Il boom è però atteso per il 2010, quando arriveranno molti titoli di grande richiamo: Alient vs Predator, Crysis 2, F1 2010 ed altri.

Aspettando altri titoli

Mentre attendiamo altri giochi compatibili con DirectX 11, possiamo ingannare l'attesa con qualche filmato che mostra all'opera le capacità delle nuove API multimediali Microsoft.

Questo primo video propone l'evoluzione di DirectX dalla versione 8 fino ad oggi, usando il videogame "Crysis" come strumento di test (la clip è comunque da prendere con dovuto senso critico, poiché non è affatto chiaro come l'autore sia riuscito a far girare il gioco in modalità DirectX 8)

Quest'altro spettacolare filmato mostra invece uno scontro fra aerei animato con DirectX 11: ancora è presto per parlare di vero fotorealismo, ma siamo davvero vicini

Una tech demo di Colin McRae: Dirt 2, mostra i benefici di DirectX 11 applicati al titolo di guida off-road in arrivo, anche su PC, già dai primi di dicembre.

.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.23 sec.
    •  | Utenti conn.: 79
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.11