Punto informatico Network

Canali
20100104164335_655259366_20100104164303_767150183_reboot_spotlight.png

Accendere un PC via rete utilizzando "Wake-on-LAN" (oppure "Wake-on-Internet")

15/03/2010
- A cura di
Zane.
Tecniche Avanzate - Vi trovate in vacanza a Los Angeles e desiderate abilitare il vostro PC a Gambulaga? Avete la necessità di accendere un calcolatore difficilmente raggiungibile o collocato in un'altra stanza? Nessun problema! Sfruttando la rete è possibile avviare PC remoti anche senza agire fisicamente sull'interruttore. Persino da smartphone, iPhone o PDA, se lo preferite.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

lan (2) , pc (1) , remoto (1) , alimentazione (1) , accendere (1) , wol (1) , wake-on-lan (1) , power (1) , accensione (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 180 voti
Il dibattito è aperto: partecipa anche tu! AvvisoQuesto contenuto ha ricevuto un numero significativo di commenti. Una volta conclusa la lettura, assicurati di condividere con tutti anche le tue impressioni! La funzionalità è accessibile subito in coda, ai piedi dell'ultima pagina.

In più di un'occasione abbiamo visto che spegnere un PC di rete può essere un'operazione davvero pratica: l'utility PowerOff costituisce la strada più semplice, ma abbiamo trattato in maniera approfondita anche DShutdown (interessante chi fosse alla ricerca di uno strumento maggiormente configurabile) o il comando Shutdown proprio di Windows, per gli irriducibili della linea di comando.

Ma... come fare in caso fosse necessario fare l'inverso? quali strumenti utilizzare per accendere un computer di rete?

La soluzione, sfortunatamente, non è altrettanto semplice: rendere operativo un computer remoto completamente spento è sì possibile, ma richiede qualche accortezza in più

Presentiamo... "Wake-on-LAN"

La funzionalità che consente ad un PC di essere acceso da remoto si chiama "Wake-on-LAN", e si tratta di una caratteristica che deve essere opportunamente supportata dalla scheda madre. Niente paura: tutti i modelli realizzati negli ultimi quattro o cinque anni dovrebbero già essere dotati di tale caratteristica.

Volendo banalizzare, un PC spento, ma abilitato ad essere acceso tramite Wake-on-LAN, mantiene sempre attiva la porta di rete e rimane in attesa di un pacchetto "magico" (nel gergo, si parla appunto di "magic packet"): una volta che tale segnale viene ricevuto, la scheda madre "accende" tutte le altre componenti.

Non ci si faccia fuorviare: un PC pronto ad essere acceso tramite Wake-on-LAN è comunque spento a tutti gli effetti: l'alimentatore non è in funzione, così come ferme sono anche tutte le ventole e tutte le componenti interne al PC. L'unico elemento ad essere sotto tensione elettrica è la scheda di rete, ma il consumo è comunque estremamente ridotto e non produce alcun rumore.

Spiacente: niente wireless, niente modem USB, niente tethering

Prima di proseguire, è bene puntualizzare che Wake-on-LAN è compatibile unicamente con le reti cablate.

Sebbene esista un'estensione chiamata Wake-on-Wireless-LAN che permette di accendere un computer remoto senza fili, si tratta di una funzionalità distinta, ancora poco supportata e che non ho avuto modo di approfondire: nel prosieguo quindi, parlerò sempre di collegamenti LAN via cavo.

È inoltre necessario che il PC che si desidera accendere sia collegato ad un router mediante il tradizionale cavo Ethernet: se il collegamento PC-router è realizzato tramite il cavo USB, non potete proseguire.

Infine, è indispensabile che l'apparecchio al quale è collegato il PC da accedere sia esattamente un router, uno switch oppure un hub: qualsiasi altro strumento, come ad esempio un collegamento in tethering utilizzando il telefonino, non è adatto. Nel prosieguo, utilizzerò genericamente il termine "router", ma il discorso è valido anche per le altre tipologie.

È bene comunque precisare che tali limiti interessano solamente il PC da risvegliare. Il calcolatore dal quale si invia il magic packet può infatti essere collegato in un modo qualsiasi.

PC di LAN e PC in Internet

Nel corso del presente articolo, affronteremo prima la procedura che consente di accendere un PC collocato all'interno della stessa LAN di quello "di controllo" e, in seguito, la tecnica che consente di accendere calcolatori fisicamente ubicati a chilometri di distanza, grazie ad Internet.

Pagina successiva
Configurare il PC da accendere

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.8 sec.
    •  | Utenti conn.: 63
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0.34