Punto informatico Network
Canali
20080829215539

La grande guida a Windows Vista

15/03/2007
- A cura di
Zane.
Mondo Windows - Ogni settimana MegaLab.it pubblica una parte del primo, grande "focus on" indipendente dedicato al nuovo sistema operativo Microsoft. Installazione, interfaccia grafica, sicurezza e funzionalità analizzate con occhio critico, il tutto corredato da impressioni d'uso e continui raffronti con quanto promesso durante la fase preliminare. Per non arrivare impreparati.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

windows (1) , vista (1) , windows vista (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 1035 voti

Quando Windows 2000 uscì sul mercato fu davvero una rivoluzione. La qualità del kernel NT rispetto a quello 9x era tale da rendere l'esborso di nuovo hardware e nuove licenze assolutamente vantaggioso, perfino nel breve periodo. Quando anni dopo venne l'ora di Windows XP, i benefici di quest'ultimo sul predecessore apparvero subito nettamente meno eclatanti: solo la maggior compatibilità con il nuovo hardware ed i videogame, una interfaccia grafica più intuitiva ed adatta al pubblico domestico ed una imponente campagna marketing consentirono a Windows XP di dominare sul breve periodo. E, analizzando il segmento aziendale, Windows 2000 è ancora ampiamente diffuso.

Ma già si prospettava un grosso problema all'orizzonte: se Windows XP già faticava a prevalere sulla versione precedente, come avrebbe potuto il suo successore guadagnarsi un mercato?

Il più grande avversario di Windows Vista oggi? No, non è Linux e nemmeno Mac OS X, ma è proprio Windows XP. Windows XP è un buon sistema operativo. Di più, con qualche ritocco ed il giusto software è un eccellente sistema operativo, che consente di sfruttare appieno tutto quello che un PC collegato ad Internet può offrire oggi. Il rischio che siano in molti a tenersi stretta la versione precedente è davvero concreto, e questo senza dubbio potrebbe essere grosso problema per Microsoft. E arriviamo così alla considerazione più importante...

Vale la pena di acquistare Windows Vista?

Dopo parecchi mesi a contatto con Windows Vista, posso affermare che che si tratta di un prodotto davvero eccellente, di cui continuo a scoprire interssanti novità giorno dopo giorno.

È indubbio che offra realmente qualcosa in più rispetto alla versione precedente. Resta però da vedere se quello che offre sia adeguatamente proporzionato all'esborso necessario. Oltre alla licenza in sé (tutt'altro che a buon mercato!) va ricordato infatti che in molti casi sarà necessario aggiornare anche molti programmi di terze parti, quali firewall, antivirus ed altre utilità che si interfacciano direttamente con il sistema operativo. Se utilizzate software proprietario in versioni obsolete, con tutta probabilità dovrete acquistare le nuove versioni dei vostri programmi preferiti, problema che invece non si pone in caso aveste preferito software libero o comunque adottaste versioni recenti dei prodotti a pagamento: per questi ultimi basta utilizzare le apposite patch, rilasciate gratuitamente.

In taluni casi anche l'hardware dovrà subire un aggiornamento: nella stragrande maggioranza dei sistemi sarà comunque sufficiente installare memoria RAM addizionale.

Chi utilizza il PC per lavoro inoltre, non può non mettere in conto da un minimo di poche ore a qualche giorno di downtime necessario ad installare e configurare sistema operativo e software di produzione, né tralasciare in fase di valutazione qualche possibile problema con il software molto, molto vecchio o scritto su misura.

Quindi...? A conti fatti il mio consiglio è di attendere. Windows Vista è un prodotto molto valido, ma se già avete un sistema Windows XP configurato, aggiornato, personalizzato per le vostre specifiche necessità e che non vi causa alcun problema, la nuova versione potrebbe apportare benefici dubbi in relazione al costo. Lo volete davvero? Cogliete l'occasione per acquistare un computer nuovo di zecca, che già monti Windows Vista di serie. In questo modo affogherete i costi della licenza e coglierete l'occasione per configurarvi un sistema tutto nuovo una volta sola. Inoltre, se siete meno esperti, riceverete una macchina già funzionante, pronta a lavorare senza le frustrazioni tecniche del caso.

Prevengo eventuali domande: sì, io sono già passato a Windows Vista sulla mia macchina di produzione principale, e non ho alcuna intenzione di tornare indietro. Predico di attendere ma poi non seguo i miei stessi consigli? Non proprio. Ho fatto il salto poiché ho ricevuto il prodotto in omaggio, ed inoltre la mia workstation era già in grado di far girare Windows Vista senza bisogno di aggiornamenti hardware di sorta. Cconfesso in tutta onestà che se avessi dovuto affrontare di tasca mia i costi di licenza, con tutta probabilità sarei ancora legato a Windows XP... che comunque rimane installato sul mio notebook.

Il caro, vecchio XP infatti rimane pienamente supportato da Microsoft e può essere quindi considerato "moderno" almeno fino al 14 aprile 2009: da lì in poi, inizierà la vera obsolescenza. Si avranno a disposizione ulteriori cinque anni di supporto esteso, in cui verranno resi disponibili solamente gli aggiornamenti di sicurezza più importanti fino al 8 aprile 2014, che è quindi da considerare il termine ultimo per abbandonare Windows XP.

Passerò le prossime settimane a fare ritocchi di vario genere a quanto già presentato, ma in linea di massima Grande Guida a Windows Vista, dopo oltre 50 pagine di considerazioni, screenshoot ed esperimenti di tutti i tipi, si ferma qui. Spero possa essere stata utile per aiutare esperti e non a valutare con occhio più critico il nuovo prodotto, tanto nel bene quanto nel male.

Buon Windows Vista a tutti.

Vista_please_wait.jpg

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!
Pagina precedente
Sfatiamo qualche mito

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2018 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.41 sec.
    •  | Utenti conn.: 45
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 43
    •  | Tempo totale query: 0.13