Punto informatico Network
Canali
20100520113526_494672642_20100520113455_1188768100_remote_desktop.png

Accedere al proprio PC ovunque: guida a Desktop Remoto

22/06/2010
- A cura di
Zane.
Tecniche Avanzate - Desktop Remoto è una interessantissima funzionalità mediante la quale accedere al proprio PC da qualsiasi calcolatore collegato ad Internet, comprese le postazioni Linux e Mac o i dispositivi mobili come iPhone e Android. Ultimata la semplice procedura di configurazione, si può lavorare da subito, senza impazzire a traferire dati con chiavette USB o installare gli stessi programmi su molteplici computer diversi.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

desktop (1) , computer (1) , remote desktop (1) , desktop remoto (1) , remoto (1) , accesso remoto (1) , remote access (1) , controllo remoto (1) , rdp (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 683 voti

Il livello di sicurezza offerto da Desktop Remoto, configurato così come consigliato fino ad ora, è già piuttosto buono (soprattutto quando lo si usa impiegando Windows Vista o successivi sul sistema remoto).

Tutti i dati in transito vengono protetti con un cifrario RC4 a 128 bit: questo significa che, se il sistema è sempre aggiornato con le ultime patch rilasciate ed è stata scelta una password robusta per gli utenti abilitati, la maggior parte dell'utenza potrà utilizzare lo strumento senza troppe preoccupazioni.

I più paranoici, e tutti coloro che possano temere che un aggressione andata a buon fine si trasformi in un ingente danno economico, potrebbero però voler applicare uno strato di sicurezza in più.

La soluzione che meglio coniuga robustezza, costi, facilità e libertà d'uso è indubbiamente SSH.

La procedura da utilizzarsi è la stessa descritta nell'articolo "Superare i blocchi imposti dal firewall con un tunnel SSH": l'esempio proposto in quella sede è basato su un software simile a Desktop Remoto, ma dovrebbe essere piuttosto semplice adattare i vari passaggi anche per la funzionalità in oggetto del presente articolo.

L'unica differenza è costituita dal fatto che, per lavorare con Desktop Remoto, dovremo configurare PuTTY per ridirigere la porta 3389

Ssh_putty1.jpg

A connessione stabilita, si procederà poi ad impostare il client per collegarsi semplicemente a localhost

Ssh.jpg

La stessa tecnica, come suggeriva anche l'articolo originale, può essere usata per superare un eventuale blocco di Desktop Remoto imposto dall'amministratore di rete. È sufficiente utilizzare come Source port una porta libera, come la classica 80 utilizzata per raggiungere i server web

Ssh_putty2.jpg

In questo caso, naturalmente, sarà necessario indicare localhost:80 come indirizzo del computer al quale collegarsi con il client Desktop Remoto.

Superare i blocchi imposti dal firewall con un tunnel SSH

Pagina successiva
Considerazioni conclusive
Pagina precedente
Client per Linux, Mac e dispositivi mobili

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2020 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.17 sec.
    •  | Utenti conn.: 154
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 43
    •  | Tempo totale query: 0