Punto informatico Network

20110315130326_1313247731_20110315130323_1926193510_webm_spotlight.png

Un plug-in sposa WebM ad Internet Explorer 9

16/03/2011
- A cura di
Zane.
Internet - Google ha rilasciato un componente addizionale che consente al browser Microsoft di riprodurre in streaming i filmati compressi con WebM. È una chiara risposta alla mossa analoga della rivale.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

internet (1) , internet explorer (1) , explorer (1) , plug-in (1) , webm (1) , internet explorer 9 (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 3 calcolato su 1 voti

C'è, ancora una volta, grande fermento nel mondo dello streaming multimediale via web.

Google ha rilasciato da pochi giorni un plug-in per il nuovo Internet Explorer 9 che, una volta installato, consente al browser di riprodurre correttamente i filmati in streaming compressi con il codec "WebM", tecnologia che il colosso delle ricerche ha rilasciato con licenza aperta a maggio dell'anno scorso

MLINewShot_0579.jpg

Il componente, chiamato semplicemente WebM for IE9, può essere scaricato liberamente partendo da qui, ed è compatibile sia con Windows Vista, sia con Windows 7 (Windows XP è invece escluso poiché IE9 non è disponibile per questa piattaforma).

La mossa arriva in risposta ad una "provocazione" di Microsoft. Ad inizio febbraio infatti, il monopolista di Seattle aveva rilasciato a propria volta un plug-in per Chrome finalizzato a ripristinare nel browser di Google la capacità di decodificare i filmati H.264, unico formato che l'azienda spinge e supporta nativamente in IE9.

La pagina di WebM for IE9 specifica che, attualmente, il pacchetto sia da considerarsi ancora in fase di sviluppo e, quindi, non ancora pronto al 100%. Questo si traduce, ad esempio, nell'impossibilità di riprodurre filmati a schermo intero.

Una volta installato il plug-in, è possibile provarlo riproducendo un filmato come questo.

La documentazione sostiene che si possa anche abilitare la modalità HTML5 di YouTube ed aprire un filmato compatibile (come questo) ma, perlomeno al momento, questa strada parrebbe non portare ai risultati previsti.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.22 sec.
    •  | Utenti conn.: 80
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.1