Punto informatico Network

Canali
Disco, disk, DVD

Come creare un DVD video con GNU/Linux usando solo comandi testuali

27/02/2010
- A cura di
Linux & Open Source - Nella mia ricerca di un "software libre" che potesse partire da un filmato AVI per generare un DVD video da leggere su un normale lettore DVD casalingo, ho trovato una soluzione per farlo con soli comandi da tastiera... e due programmi.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

dvd (1) , video (1) , dvd video (1) , creare (1) , ffmpeg (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 71 voti

Questa è una miniguida di base per transcodificare un filmato AVI in un DVD leggibile da un qualsiasi lettore DVD standard, su qualsiasi televisore.

Non pretende di essere una guida per la generazione di titoli, capitoli, menu e quant'altro. Con questo metodo otterrete un DVD molto semplice, che inizierà la riproduzione appena inserirete il disco nel lettore DVD e premerete il tasto "Play". Non avrete menu di sorta, tracce audio, video o sottotitoli da selezionare: è una transcodifica semplice e pulita, senza fronzoli o infiocchettature. Se volete creare un DVD con capitoli o menu questa guida non fa per voi.

Requisiti

Gli unici due programmi che dovrete avere sono ffmpeg e dvdauthor. Di seguito ho messo dei collegamenti alle homepage dei progetti e i metodi per ottenerli in distribuzioni Debian-like e Gentoo.

  • ffmpeg; sudo apt-get install ffmpeg per Debian o Ubuntu; emerge ffmpeg per Gentoo.
  • dvdauthor; sudo apt-get install dvdauthor per Debian o Ubuntu; eerge dvdauthor per Gentoo.

Moltissimi siti online diranno che avrete bisogno di molti altri strumenti per generare il vostro DVD video, ma per i DVD "fatti in casa" di solito si parte sempre da un unico filmato, e il formato più diffuso è il formato Microsoft AVI (Audio-Video Interleaved).

Con ffmpeg è comunque possibile convertire una vasta gamma di flussi video, tra cui WMV (Windows Media Video), flv (animazioni Adobe Flash), MPEG (in tutti i formati, ovvero DivX3/4/5, XviD, H.264, eccetera) e molti altri.

Quindi gli strumenti fondamentali sono solo i due elencati sopra.

Pagina successiva
Informazioni di base

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.24 sec.
    •  | Utenti conn.: 78
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 21
    •  | Tempo totale query: 0.11