Punto informatico Network

20090826144348_1371428357_20090826144326_1528282364_spotlight_XP-mode.jpg

Ora "Windows XP Mode" funziona su tutti i processori

19/03/2010
- A cura di
Zane.
Mondo Windows - Microsoft ha rilasciato una nuova versione dello strumento in grado di alleviare i problemi di compatibilità degli utenti professionali. D'ora in avanti, Windows XP Mode potrà girare senza problemi anche su CPU sprovviste di AMD-V e Intel VT.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

Valutazione

  •  
Voto complessivo 4 calcolato su 24 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Windows XP Mode è uno strumento che Microsoft ha approntato pensando a tutte quelle piccole imprese e quei professionisti che fossero intenzionati a migrare il proprio parco macchine al nuovo Windows 7, ma venissero frenati da problemi di compatibilità con le vecchie applicazioni in uso o periferiche talmente obsolete da non disporre di driver aggiornati.

Il componente, disponibile come libero download a tutti i possessori di Windows 7 Professional e superiori, è però stato interessato, fino ad oggi, da un limite significativo.

Solo per i processori giusti

Affinché Windows XP Mode potesse funzionare correttamente, era necessario che la CPU in uso supportasse un set di istruzioni particolari, note come AMD-V oppure Intel VT. In assenza di tale caratteristiche, lo strumento non poteva essere impiegato.

La limitazione era indubbiamente pesante: Windows XP Mode è infatti studiato anche per essere utilizzato su calcolatori che, con tutta probabilità, hanno utilizzato il "vero" Windows XP fino ad oggi, e potrebbero quindi non essere recentissimi.

Come noto invece, il set di istruzioni dedicate alla virtualizzazione è presente solamente in determinati modelli: Intel VT è implementato a partire dai processori Pentium 4 serie Prescott 662 e 672 (fine 2005) in avanti, mentre AMD-V è presente in Athlon 64 socket AM2 (maggio 2006) e successivi.

A questo c'è da affiancare un discorso nettamente più vasto circa le CPU per notebook: in tale settore, riuscire a districarsi semplicemente leggendo le mere specifiche tecniche è sensibilmente più difficile, creando uno scenario complesso da gestire per il personale IT.

Cambio di rotta

Per evitare il rischio di perdere questa fetta di clienti, Microsoft ha deciso di tornare sui propri passi. Con un messaggio apparso ieri sul blog ufficiale, il colosso del software ha annunciato di aver preparato una nuova versione di Windows XP Mode, in grado di funzionare anche in assenza del set di istruzioni specifico.

Questo significa che qualsiasi calcolatore equipaggiato con una edizione di Windows 7 superiore o uguale alla "Professional", dotato almeno di una CPU a 1 GHz, 2 GB di RAM (3 GB per la versione a 64 bit) e 15 GB di spazio libero su disco è ora in grado di eseguire Windows XP Mode.

Microsoft ha precisato che, in caso AMD-V o Intel VT fossero presenti, Windows XP Mode potrà sfruttare la caratteristica esattamente come prima. È tuttavia interessante ricordare che, come puntualizzato in questo studio realizzato alcuni anni addietro da VMware, nessuna delle due tecnologie sarebbe in grado di apportare miglioramenti prestazionali tangibili.

Per maggiori informazioni su Windows XP Mode si veda l'articolo "Utilizzare scanner, stampanti e vecchie applicazioni con Windows 7: guida a "Windows XP Mode"".

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.48 sec.
    •  | Utenti conn.: 144
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0.14