Punto informatico Network
20120407194123_1244711619_20120407194055_2103951506_w8li1.png

Windows 8 vende poco... la colpa è dei produttori?

24/12/2012
- A cura di
Mondo Windows - Dopo un avvio promettente e il massiccio marketing associato, il nuovo OS targato Redmond fatica a scalzare il suo predecessore.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

windows (1) , vende (1) , windows 8 (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 3.5 calcolato su 6 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.
Il dibattito è aperto: partecipa anche tu! AvvisoQuesto contenuto ha ricevuto un numero significativo di commenti. Una volta conclusa la lettura, assicurati di condividere con tutti anche le tue impressioni! La funzionalità è accessibile subito in coda, ai piedi dell'ultima pagina.

Windows8.jpg

Paul Thurott di Supersite for Windows sostiene che, dopo un avvio positivo, le vendite di Windows 8 risultano deludenti, ma Microsoft ritiene che la colpa non sia imputabile all'OS. Al contrario, sarebbe dei produttori di PC che hanno offerto idee "poco brillanti", insieme ad una limitata disponibilità.

Per i partner di Microsoft si tratta di una nuova delusione, dopo quella subita dalla decisione della casa di Redmond di produrre in proprio il tablet Surface. Secondo Thurott, le scarse vendite sono dovute ad una serie di fattori, tra i quali la confusione originata dalla gamma di tipi di dispositivi e l'interfaccia touchscreen Modern (il nome ha preso il posto del vecchio Metro). "L'effetto di tutte queste cose, a mio avviso, contribuisce ad un approccio attendista nei confronti di Windows 8", scrive Thurott. "E questo è esattamente il contrario di ciò che Microsoft desidera in questo momento".

Dallo scarso risultato delle vendite è molto probabilmente scaturita l'estromissione di Steven Sinofsky, da parte del CEO Steve Ballmer. La partenza di Sinofsky è stata paragonata a quella recente di Scott Forstall da parte di Apple, principale indiziato per i problemi delle mappe satellitari su iOS 6.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2019 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.22 sec.
    •  | Utenti conn.: 26
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 43
    •  | Tempo totale query: 0.06