Punto informatico Network

20090622082539_644653173_20090622082442_1209993151_Firefox_35_spotlight.png

Mozilla non si ferma: ecco Firefox 3.6 pre-alpha

08/07/2009
- A cura di
Software Applicativo - A pochi giorni dal rilascio di Firefox 3.5 emergono le prime indiscrezioni su Firefox 3.6. Prestazioni prima di tutto, ma anche un look migliore.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 129 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

A pochi giorni dal rilascio ufficiale di Firefox 3.5 (nome in codice Shiretoko), Mozilla rende disponibile la prima versione pre-alpha di Namoroka -nome in codice di Firefox 3.6-, anche conosciuto come Firefox.Next. Come è successo per Firefox 3.1, diventato poi 3.5, anche l'identificativo 3.6 non dovrebbe essere considerato definitivo e potrebbe essere soggetto a variazioni.

Nuovamente al centro dell'attenzione sono le prestazioni: in Namoroka si dovrebbe puntare sulla riduzione dei tempi di apertura del browser e di una nuova scheda, rendere più reattiva l'interazione con l'utente e, più in generale, velocizzare le operazioni più comuni.

Anche l'operazione di rendering di una pagina dovrebbe essere soggetta a miglioramenti, grazie al nuovo motore Gecko 1.9.2 e a una nuova versione di TraceMonkey, l'interprete Javascript .

Sarà possibile raggruppare e salvare le schede, le pagine visitate e i file scaricati in relazione alle operazioni che si ha intenzione di compiere. Il progetto Ubiquity sarà praticamente integrato in Firefox, dando la possibilità di accedere a buona parte dei servizi web più conosciuti anche senza visitarne il relativo sito web.

Se costruite secondo determinati criteri, le web application potranno anche essere lanciate dal sistema locale, funzionando senza connessione alla rete Internet.

In ultimo luogo, sarà migliorato l'interfacciamento del browser con sistemi operativi non-Windows, specialmente per quanto riguarda l'archiviazione dei dati ed i correttori ortografici.

La versione stabile dovrebbe vedere la luce entro la prima metà del 2010, ma nel frattempo è disponibile la prima pre-alpha, scaricabile da questo indirizzo.

Ci tengo a precisare che si tratta di una release preliminare ancora in fase testing adatta solo ai professionisti del settore.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.35 sec.
    •  | Utenti conn.: 88
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0.23