Punto informatico Network

CD, DVD, drive, lettore, lettore CD esterno, lettore DVD esterno, disco

Xbox 360, modificato il firmware del lettore DVD

12/06/2006
- A cura di
Archivio - Una versione hackerata del firmware del drive integrato nella console permette finalmente l'utilizzo di copie di backup dei DVD commerciali..

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

xbox (1) , dvd (1) , xbox 360 (1) , firmware (1) , lettore dvd (1) , lettore (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 236 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

L'hacking e il reverse engineering dei meccanismi di protezione messi a guardia dei sottosistemi della seconda generazione di console targate Microsoft cominciano a dare i loro primi, succosi frutti. Dopo il rilascio in rete, durante il Dicembre scorso, della prima immagine ISO di un titolo commerciale (rif. Xbox 360, la prima ISO pirata già in rete), ora è la volta del primo tentativo riuscito di produrre un hack che permetta di far girare copie di backup dei dischi originali. E, al contrario delle soluzioni finora utilizzate per le console Sony, non è necessario alcun mod-chip per rendere possibile la cosa!

01_-_Xbx360Logo.jpgDa qualche giorno, sul forum di XboxHacker.Net, tale commodore4eva ha pubblicato le istruzioni e il file binario contenente un firmware modificato per il drive Samsung TS-H943, utilizzato in una parte delle console finora commercializzate, con lo scopo di far riconoscere al sistema come dischi legittimi quelli che in realtà sono copie di backup prodotte in proprio.

Allo stato attuale, la procedura di realizzazione della modifica (consultabile a questo indirizzo) non è decisamente alla portata dell'utente medio, includendo l'apertura della console e il collegamento fisico del drive con il PC (cosa resa comunque meno ostica dallo stretto grado di parentela esistente tra l'hardware della console e i comuni PC), l'esecuzione del flash del firmware da un boot in ambiente Dos puro, l'estrazione manuale del Security Sector da un disco originale e il dump di una copia di backup del gioco, con l'utilizzo di comandi esadecimali custom per programmare il drive collegato al computer.

Ad ogni modo, come sostengono gli autori della modifica (rivelatasi essere il risultato di un lavoro di squadra), nonostante la poca praticità attuale della cosa è stata finalmente aperta la porta allo sviluppo di software homebrew per la console. E come dimostra il caso eclatante della console portatile PSP di Sony (per cui lo sviluppo di software fatto in casa ha totalizzato un numero di contributi mai visto prima), la strada per un successo consistente e duraturo nel tempo potrebbe passare anche da questa possibilità.

Per dovere di cronaca, riportiamo le successive reazioni di Microsoft alla scoperta della clamorosa voragine di sicurezza presente nella console, tutte tese a rassicurare gli utenti sulla affidabilità della macchina e delle protezioni in essa integrata: "Il nocciolo centrale del sistema di sicurezza non è stato sconfitto. Ad ogni modo, è stato riportato che il protocollo di autenticazione tra il drive ottico e la console può essere attaccato, portando alla possibilità di utilizzare copie illegali dei giochi. Il nostro team di sicurezza è a conoscenza della cosa e stiamo investigando circa possibili soluzioni al problema."

A mo' di minaccia, a Redmond concludono dicendo che "Xbox 360 è stato pensato per essere aggiornabile, e siamo preparati a rispondere appropriatamente ad ogni attività illecita eventualmente scoperta realizzabile con la console". Come al solito in questi casi, memori delle esperienze passate, non ci rimane che dire "chi vivrà, vedrà, cara Microsoft...".

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.37 sec.
    •  | Utenti conn.: 72
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 20
    •  | Tempo totale query: 0.12