Punto informatico Network

20090507002203_2099098369_20090507002119_1592656740_mininova.png

Mininova filtra i contenuti tutelati da copyright

07/05/2009
- A cura di
Zane.
Filesharing Peer-to-peer - 12 settimane per capire quale potrebbe essere l'efficacia di un sistema di filtri semi-automatico. Mentre il processo si avvicina, gli utenti esprimono diniego.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

copyright (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 76 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Pare proprio che le scosse di assestamento generate dalla sentenza di colpevolezza nei confronti dei gestori di The Pirate Bay stiano continuando a propagarsi.

Dopo l'ampio numero di tracker minori chiusi a titolo preventivo, è ora il conosciutissimo Mininova a capitolare.

Stando a quanto riportato da TorrentFreak, il sito, gestito da una regolare impresa con sede in Olanda, ha implementato una serie di filtri a riconoscimento automatico dei contenuti, che provvederà a rimuovere (e impedire l'upload in futuro) dei torrenti contenenti opere elencate in una determinata lista nera.

L'azienda non ha chiaramente diramato la blacklist dei contenuti filtrati, ma si è limitata ad affermare che si tratta solamente di "alcuni titoli": il meccanismo resterà attivo per 12 settimane, terminate le quali si procederà a rilevare l'efficacia dello strumento e a decretare il destino.

Un'altra azione preventiva?

Anche per Mininova si apriranno a breve le porte del tribunale: l'olandese BREIN (grossomodo l'equivalente locale di RIAA ed MPAA) ha infatti trascinato in giudizio il portale, con l'intenzione di costringere il management ad adottare sistema di filtri dalle maglie estremamente strette.

L'attuale mossa di Mininova, fino ad oggi estremamente restia a scendere a compromessi al riguardo, non cancella l'udienza, né è detto possa essere efficace nel dimostrare alla Corte le proprie buone intenzioni. Ma, l'intenzione, è sicuramente quella di migliorare la propria delicatissima posizione.

Le reazioni degli utenti

Frattanto, sono arrivate le dure critiche degli utenti. Molti dei fedelissimi vedono nella scelta di applicare filtri un chiaro voltafaccia alla comunità BitTorrent, mentre altri si spingono ben oltre, arrivando a pronosticare una imminente fine per il progetto Mininova nella sua configurazione attuale.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.26 sec.
    •  | Utenti conn.: 110
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.14