Punto informatico Network

20081226175853_163967738_20081226175758_1495029030_sadasd.png

Fuori la patch del Mac

07/03/2006
- A cura di
Zane.
Archivio - Pronta la patch per quella che può essere considerata la prima, vera debolezza su larga scala che abbia mai afflitto le edizioni client di Mac OS. Update efficace, ma anche i Melisti dovranno iniziare a mantenere alta la guardia.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

patch (1) , mac (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 176 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Apple ha rilasciato da qualche giorno la patch relativa al gravissimo problema di sicurezza che ha investito Mac OS X qualche tempo fa. Excellence eMac.png

L'aggiornamento, presentato a questa pagina e scaricabile mediante la funzionalità di aggiornamento automatico messa a disposizione dal sistema operativo, è prioritario per tutti gli utenti Mela e blocca l'esecuzione automatica di codice malevolo.

Stando ad alcuni commenti apparsi in rete però, anche installando la patch il problema non viene risolto del tutto: infatti una immagine JPEG confezionata ad hoc per contenere codice eseguibile continuerà ad essere seguita sul sistema ed, cosa ancora più grave, ad avere la caratteristica icona di immagine.

Con la patch installata però l'esecuzione del codice eseguibile iniettato non è più automatica alla ricezione di una mail o visualizzazione di una pagina web contente il tranello ed inoltre tentando di aprire il file il sistema operativo rivela della natura potenzialmente dannosa dell'immagine, avvisando l'utente che potrebbe contenere codice eseguibile: in caso si ignorasse l'avvertimento però il sistema potrebbe essere compromesso.

Sebbene a mio avviso la piattaforma Apple possa essere ancora considerata superiore in termini di sicurezza, è indubbio che con questa falla anche il Mac abbia perso definitivamente la propria nomea di inviolabilità.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.13 sec.
    •  | Utenti conn.: 81
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0