Punto informatico Network

Contenuto Default

Addio KazaaLite

08/12/2003
- A cura di
Zane.
Archivio - Kazaalite chiude per esplicita violazione del copyright di Sharman Networks..

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

addio (1) , kazaalite (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 157 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Cosa succede quando un gruppo di smanettoni insoddisfatti della politica intrusiva del più diffuso programma di filesharing disponibile lo smontano, eliminano spyware, pubblicità e orpelli aggiuntivi e creano una versione parallela del programma? Pocomale se la nuova versione ottiene solo qualche downlaod, ma se l'hack rischia di ottenere più click della versione originale stessa, qualcuno (soprattutto se quel qualcuno basa il proprio business proprio su questo) potrebbe non essere d'accordo.

Questo, in breve, quello che è successo fra Sharman Networks, l'azienda che distribuisce il celeberrimo Kazaa Media Desktop, e il gruppo di smanettoni di KazaaLite: il progetto è stato chiuso per (esplicita) violazione del copyright di Sharman Networks: il sito ufficiale di Kazaalite ha rimosso ogni riferimento al programma, quasi non fosse mai esistito.

Personalmente non mi sento di condannare un'azione di questo tipo, né vedo in questo una violazione delle libertà civili: Kazaalite è stato realizzato con una tecnica nota come "reverse engineering", che consente nel rovistare, sebbene con grosse limitazioni, dentro il codice sorgente di Kazaa partendo dall'eseguibile stesso: una violazione di copyright che stava sottraendo ingenti profitti a Sharman, denaro necessario, fra le altre cose, per pagare la manutenzione e l'uptime di una rete, quella del circuito FastTrack su cui lavora Kazaa, estremamente dispendiosa. Kazaalite era quindi un "vampiro" che succhiava Rete senza fornire a Sharman un ritorno economico di alcun tipo, nemmeno per la manutenzione del solo circuito.

L'attuale versione di Kazaalite, disponibile presso uno dei tanti mirror ancora esistenti, sembra comunque lavorare ancora correttamente.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.51 sec.
    •  | Utenti conn.: 59
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.32