Punto informatico Network
Canali
20090222203015_1772961139_20090222203002_1711497432_netcenter_dll_19_13.png

Monitorare il traffico della propria rete con VNSTAT

01/09/2011
- A cura di
Linux & Open Source - Un comodo programma a riga di comando ci consente di tenere sotto controllo il quantitativo di dati generati nella nostra LAN.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

controllo (1) , rete (1) , traffico (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 3.5 calcolato su 5 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Sebbene sui sistemi GNU/Linux al momento non esistano problemi strettamente legati a virus o malware, è sempre opportuno avere un occhio di riguardo circa il traffico generato dalle schede di rete utilizzate sul nostro computer. La prudenza, infatti, in questi casi non è mai troppa e la presenza di una mole di pacchetti troppo elevata ed ingiustificata potrebbe aiutarci ad individuare e scoprire eventuali anomalie.

Installazione

Il programma vnstat soddisfa pienamente tale esigenza archiviando in un database tali preziosi dati, i quali possono essere visualizzati a piacimento su base mensile, settimanale o giornaliera. Chi utilizza Ubuntu troverà il pacchetto già all'interno dei repository, per cui per installarlo sarà sufficiente aprire il terminale e digitare sudo apt-get install vnstat seguito da Invio.

VNSTAT_001.png

Al primo avvio del demone viene riportato un errore, in quanto il database non è stato ancora creato.

Configurazione

Affinché vnstat svolga correttamente il proprio compito dobbiamo configurare la scheda di rete che vogliamo tenere sotto osservazione. Per farlo, da terminale digitiamo sudo gedit /etc/vnstat.conf e sotto alla dicitura # default interface modifichiamo il valore Interface "eth0" con quello desiderato (ad es. wlan0 se vogliamo monitorare la scheda wireless).

VNSTAT_002.png

Ricordo che è possibile reperire le corrette informazioni sulle schede di rete di cui disponiamo utilizzando il comando ifconfig.

VNSTAT_003.png

Infine creiamo il database con sudo vnstat -u -i eth0.

VNSTAT_004.png

Pagine
  1. Monitorare il traffico della propria rete con VNSTAT
  2. Pagina 2

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2018 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 4.64 sec.
    •  | Utenti conn.: 74
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 42
    •  | Tempo totale query: 2.43