Canali
20080829205835

Creare un CD/DVD/USB bootabile unificato partendo da più ISO: guida a Xboot

22/03/2011
- A cura di
Zane.
Tecniche Avanzate - Xboot è un fantastico strumento gratuito che consente di fondere molteplici immagini ISO in un singolo disco o chiavetta USB, pronti per divenire la nostra "cassetta degli attrezzi" digitale a tutti gli effetti. La semplicità è disarmante ed il risultato ineccepibile.

Download

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

dvd (1) , iso (1) , guida (1) , creare (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 3.5 calcolato su 9 voti
Il dibattito è aperto: partecipa anche tu! AvvisoQuesto contenuto ha ricevuto un numero significativo di commenti. Una volta conclusa la lettura, assicurati di condividere con tutti anche le tue impressioni! La funzionalità è accessibile subito in coda, ai piedi dell'ultima pagina.

Tutti coloro che siano chiamati regolarmente a svolgere interventi tecnici sui PC di amici o clienti ben sanno quanto siano comodi i Live CD, ovvero quei dischi ottici in grado di avviare il computer senza caricare il sistema operativo installato sul disco fisso locale.

Il problema è che, generalmente, il tecnico è chiamato a portarsi appresso un CD/DVD distinto per ogni programma: un disco per Clonezilla, uno per GParted, un altro per Acronis True Image, uno ancora per Avira AntiVir Rescue System, senza dimenticare... insomma: servirebbe una valigia dedicata per tenere a portata di mano tutti i software migliori!

A risolvere alla grande questo problema ci pensa Xboot, un'utilità per Windows sviluppata da un hobbista di origine indiane che ha poi deciso di distribuirla gratuitamente via Internet

Cover_01.jpg

Xboot consente di fondere molteplici Live CD in un unico elemento, che potrà poi essere masterizzato su un singolo CD/DVD oppure di trasferito su chiavetta USB bootabile.

I punti di forza principali della soluzione sono la facilità d'uso ed una certa flessibilità. Se infatti lo strumento è ottimizzato per offrire il meglio con un set predefinito di software, è dotato anche di alcune soluzioni "di riserva" che consentono di impiegarlo con Live CD che non siano stati espressamente previsti

Cover_02.jpg

Pre-requisiti e compatibilità

Il programma è compatibile con tutte le versioni di Windows ancora supportate, comprese le declinazioni a 64 bit (la prova è stata svolta sotto Windows 7 x64).

Richiede però la presenza di .NET Framework 4.0, un componente che non è fornito "di serie" nemmeno sulla più recente generazione del sistema operativo Microsoft. Per sincerarvi che sia stato installato, potete utilizzare Framework Detector.

In caso l'update risultasse mancante, scaricatelo da qui e procedete quindi al setup.

Per utilizzare lo specifico Xboot avrete poi bisogno di tre elementi:

  • Una copia del software: è scaricabile gratuitamente partendo da qui, e non richiede nemmeno l'installazione;
  • Le immagini ISO dei Live CD/DVD che desiderate fondere: le più popolari possono essere recuperate tramite l'interfaccia Xboot, ma l'utente è libero di aggiungere anche quelle già in proprio possesso;
  • Un supporto ottico vergine oppure una chiavetta USB: sono i dispositivi di memorizzazione che saranno resi "bootabili" e che conterranno poi tutti i programmi scelti;

Aggiungere le ISO

Una volta aver scaricato e lanciato Xboot, il programma si presenta con un'interfaccia molto essenziale.

Se ancora non disponete delle immagini ISO che volete fondere sul vostro super-CD, selezionate File -> Download, scegliete uno dei programmi supportati dalla lista e cliccate Open Download Page per raggiungere rapidamente la pagina alla quale prelevare il software selezionato.

Una volta ottenuti i vari file, basta trascinarli all'interno della finestra del programma per aggiungerli alla lista

MLINewShot_0282.jpg

In caso abbiate mantenuto il nome assegnato al file dallo sviluppatore, Xboot sarà in grado di riconoserire il programma e lo aggiungerà immediatamente.

Se però avevate rinominato pesantemente le immagini ISO scaricate, sarete chiamati ad indicare manualmente il del software che state tentando di aggiungere, scegliendolo da un menu a tendina.

Cosa fare se l'immagine non è fra quelle previste

La lista di Live CD supportati è abbastanza vasta, ma vi capiterà sicuramente di aggiungere qualcosa di non previsto.

In tal caso, dovete indicare una delle opzioni "generiche", cercando di scegliere quella maggiormente pertinente.

Il file generato dal nostro script WinPEBuilder Automatico by MegaLab.it, ad esempio, non è fra quelli gestiti in maniera nativa. Ripiegando sulla voce Utility --- PE, MSDART, ERD (Windows Vista & 7 only) è però possibile integrarlo in modo corretto

MLINewShot_0283.jpg

Sebbene non abbia avuto modo di testarlo direttamente, la stessa procedura dovrebbe funzionare anche per integrare il MegaLab.it CD Utility.

Crazy.cat ha segnalato nei commenti che, al momento, questa utility non è in grado di integrare MegaLab.it CD Utility su un disco unificato.

In caso nemmeno questa strada avesse esito positivo, potete tentare con --- Add using Grub4dos ISO Emulation, ovvero la soluzione più generale in assoluto fra quelle previste.

Purtroppo, non c'è un modo preciso di stabilire a priori quale scelta funzioni e quale no nei singoli casi: è necessario fare qualche prova.

Una volta aggiunte tutte le immagini desiderate, siete pronti a trasferire tutto sul supporto d'avvio scelto.

Pagine
  1. Creare un CD/DVD/USB bootabile unificato partendo da più ISO: guida a Xboot
  2. Pagina 2

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.25 sec.
    •  | Utenti conn.: 30
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0.11