Punto informatico Network

20091220180137_2097893657_20091220180055_934028924_µTorrent_logo2.png

Il nuovo µTorrent 2.0 è pronto in versione definitiva

08/02/2010
- A cura di
Zane.
Filesharing Peer-to-peer - Lo sviluppo della versione 2.0 del celebre client BitTorrent è giunta al termine. Propone modeste novità e qualche ritocco all'interfaccia grafica, ma nulla di davvero innovativo.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

µtorrent (2) , bittorrent (1) , client (1) , torrent (1) , client bittorrent (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 175 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Il potente client µTorrent, del quale abbiamo già sottolineato le doti di leggerezza e completezza in "La Grande Guida a BitTorrent", ha debuttato da pochi giorni nella versione 2.0 definitiva

UTorr20_1.png

Tracker UDP

La novità principale è costituita dal supporto ai tracker UDP: se per l'utente finale non vi sono reali benefici, l'utilizzo del protocollo di trasporto UDP al posto del consueto TCP consente di ridurre il carico sui tracker e, di conseguenza, garantire l'utilizzo ottimale delle risorse offerte dagli operatori.

In verità, tale funzione arriva in netto ritardo. È ormai assodato che la tendenza del prossimo futuro è l'abbandono progressivo dei tracker in favore di un'architettura completamente decentralizzata (DHT e PEX): The Pirate Bay ha annunciato tale intenzione ormai da qualche tempo, e gli amministratori hanno invitato anche gli altri portali ad imboccare la medesima strada.

Con "uTP" si ottimizza l'uso della rete

Venendo ad aspetti probabilmente più interessanti, in µTorrent 2.0 troviamo "uTP": si tratta di un metodo di comunicaziocazione alternativo che consente al programma di auto-regolare i parametri di trasferimento per non saturare la banda a disposizione, evitando così la lentezza generale nell'utilizzo di tutti gli altri servizi di rete.

UTP dovrebbe funzionare senza la necessità di configurare alcunchè, ed essere compatibile anche con l'impiego in rete locale: questo significa che tale caratteristica consente di non disturbare non solo l'accesso ad Internet da parte della postazione sulla quale è in esecuzione µTorrent, ma nemmeno tutti gli altri utenti della LAN.

Gli sviluppatori promettono anche altri miglioramenti derivanti dall'implementazione di uTP: in particolare, si parla della possibilità di accettare connessioni in entrata anche in caso l'applicazione si trovasse a lavorare dietro ad un firewall, oppure in caso fosse presente un router non debitamente configurato. Questo dovrebbe consentire di migliorare sensibilmente le velocità anche in assenza di una connessione diretta.

C'da dire comunque che, nel corso delle mie prove, tale funzionalità non ha brillato per efficacia: una corretta configurazione manuale degli apparati di rete rimane ancora la strada da percorrere per chi desiderasse ottenere risultati ottimali.

Uno "speed test" integrato

µTorrent 2.0 offre inoltre un nuovo strumento per la rilevazione della velocità di collegamento

UTorr20_3.png

Il tool è stato notevolmente migliorato rispetto alla versione precedente, ed offre ora la possibilità di testare la qualità della linea utilizzando il Measurement Lab promosso da Google.

Non scaricare più di "X"..

Chiunque si trovasse ad operare con una connessione soggetta a limitazioni per quanto riguarda la quantità di dati trasferiti (una circostanza inusuale per ADSL, ma pressoché totale con le "chiavette" UMTS/HSDPA) apprezzerà anche la possibilità di imporre al programma un tetto massimo in tal senso

UTorr20_4.png

Una volta raggiunti i valori impostati, tutti i trasferimenti verranno interrotti.

Completano il tutto alcuni ritocchi all'interfaccia grafica: la maggior parte delle icone è state ridisegnata, ma l'impostazione generale del programma è rimasta inalterata.

Installare µTorrent 2.0

È importante prestare attenzione al penultimo passaggio della fase di installazione. Come noto infatti, µTorrent veicola anche la toolbar di Ask.com: si tratta di un componente che, sebbene perferttamente lecito, potrebbe risultare inviso a molti utenti

Ask.png

L'installazione della toolbar è comunque liberamente deselezionabile in fase di setup.

µTorrent 2.0 può essere scaricato liberamente da qui. A chi invece preferisse un client differente, segnalo l'articolo "12 client per scaricare da BitTorrent".

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.25 sec.
    •  | Utenti conn.: 167
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.1