Punto informatico Network

20090211120656_622874555_20090211120642_1707738908_Untitled.png

La RC di Windows Home Server 2011 ("Vail") è scaricabile gratuitamente

05/02/2011
- A cura di
Zane.
Mondo Windows - Lo sviluppo della nuova versione del sistema operativo Microsoft dedicato ai server domestici è ormai agli sgoccioli. Gli interessati possono prelevare gratuitamente la compilazione pre-finale.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

windows (1) , beta (1) , windows home server (1) , server (1) , home (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 4 calcolato su 10 voti

Tramite un post immesso sul blog ufficiale, Microsoft ha annunciato da pochi giorni la disponibilità pubblica della compilazione Release Candidate di Windows Home Server 2011

MLINewShot_0273.jpg

Precedentemente noto solamente con il nome in codice "Vail", questo prodotto è il successore di Windows Home Server, sistema operativo indirizzato al mercato consumer e lanciato da Microsoft sul finire del 2007.

Come già il suo predecessore, Windows Home Server 2011 promette di semplificare alcune attività tipiche degli scenari home oppure SOHO (Small office/home office) in cui siano presenti molteplici computer, pur senza tutte le complessità intrinseche che questo comporta.

La piattaforma offre quindi funzioni per il backup centralizzato, la possibilità di condividere file e stampanti, l'accesso remoto e alcune caratteristiche per lo streaming verso i dispositivi Windows Media Connect come Xbox 360.

Le novità

Se la prima generazione del prodotto era basata su Windows Server 2003, Windows Home Server 2011 poggia sul moderno Windows Server 2008 R2, ovvero la più recente release della famiglia di sistemi operativi Microsoft indirizzati ai nodi di rete.

Questa scelta fa sì che siano state ereditate numerose funzioni già viste in Windows 7, quali il supporto nativo a molti formati multimediali differenti e la possibilità di creare HomeGroup.

Sul nuovo kernel sono poi state innestate varie novità: per quanto riguarda gli strumenti amministrativi, si spazia dalla Dashboard, interfaccia di gestione che sostituisce la precedente Console, al Launchpad, interessante pannello che offre l'accesso diretto agli strumenti di gestione più comuni

MLINewShot_0276.jpg

Windows Home Server 2011 propone un'infrastruttura più modulare, che consente di ampliare le funzionalità disponibili tramite plug-in.

Potenziate inoltre le caratteristiche specifiche, quali la gestione dei backup e dello streaming: l'accesso "live" ai contenuti è ora esteso anche alla rete Internet tramite una comoda procedura guidata

MLINewShot_0278.jpg

La decisione di rimuovere la funzionalità Drive Extender, ovvero la possibilità di gestire molteplici dischi in maniera semplificata e con supporto alla ridondanza, era stata aspramente criticata dai tester. Microsoft ha cercato di placare gli animi con due procedure guidate: la prima riconosce, partiziona e formatta automaticamente i nuovi hard disk collegati, mentre la seconda permette di spostare, subito dopo, le cartelle da un'unità all'altra con pochi click.

Per una lista esaustiva delle varie novità introdotte e dei problemi noti, si vedano le note di rilascio.

Solo 64 bit

Derivando da Windows Server 2008 R2, il nuovo sistema operativo richiede una macchina più recente rispetto alla generazione precedente. La CPU deve essere in grado di elaborare codice a 64 bit (non sono previste edizioni a 32 bit) ad una velocità di almeno 1,4 GHz. Il calcolatore deve poi disporre di 2 GB o più di memoria RAM ed un disco fisso con capacità superiore ai 160 GB.

Lo scenario di upgrade da un server già configurato non è previsto: l'utente deve quindi realizzare una copia di backup dei propri documenti prima di procedere al setup della nuova release, poiché tutti i dati preesistenti vengono cancellati.

Via al download

Coloro che fossero interessati a provare Windows Home Server 2011 RC possono scaricare gratuitamente il DVD d'installazione, sottoforma di immagine ISO, partendo da qui. Il file si chiamata EN-US_WHS_PREM_InstallDVD.iso ed occupa circa 4 GB. Il sistema operativo è solo in lingua inglese.

Microsoft ha pubblicato anche una breve guida all'avvio rapido, da tener presente in caso di difficoltà.

La release odierna non prevede la necessità di immettere alcuna product key, ma cesserà di funzionare a partire dal 1° agosto 2011.

La versione finale di Windows Home Server 2011 sarà immessa ufficialmente sul mercato durante la seconda metà dell'anno corrente.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.36 sec.
    •  | Utenti conn.: 75
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0.23