Punto informatico Network

Canali
Slideshow, powerpoint, presentazione, telo, schermo

Join.me è il servizio di "screen sharing" gratuito e super-immediato

11/10/2010
- A cura di
Zane.
Internet - Se siete alla ricerca di un buon servizio che vi permetta di mostrare ad altri il vostro desktop via Internet, non lasciatevi sfuggire Join.me. Si tratta di un servizio semplicissimo da utilizzare, compatibile anche con Mac OS X e che funziona senza richiedere l'installazione di alcunché sulle macchine dei colleghi remoti. Il costo? "zero euro", naturalmente!

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

internet (1) , display (1) , monitor (1) , condividere (1) , schermo (1) , screen sharing (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 3.5 calcolato su 8 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Di tanto in tanto, ho la necessità di mostrare il contenuto del mio display via Internet, di modo da poter discutere con amici e colleghi mentre tutti quanti abbiamo sott'occhio le medesime informazioni

MLIShot_00.jpg

I software atti allo scopo sono chiamati programmi di "screen sharing" (condivisione dello schermo). Le alternative in circolazione sono indubbiamente parecchie, ma la maggior parte ha un grosso difetto: richiede che l'interlocutore esegua un apposito visualizzatore sul proprio sistema, con tutte le scomodità che questo comporta.

Join.me è un servizio gratuito (sviluppato dalla stessa LogMeIn alle spalle del popolare Hamachi) che non è afflitto da questo difetto. Per essere operativi infatti, è sufficiente eseguire un apposito programma solamente sul sistema che va effettivamente a "condividere" il display. Chi invece desidera solo visualizzare, non necessita di altro se non del browser web equipaggiato con l'onnipresente Flash Player.

Il tutto è assolutamente gratuito, e non richiede né l'apertura di porte aggiuntive né alcuna altra configurazione del router.

Iniziare la sessione

Per prima cosa, è necessario eseguire un piccolo programma che non richiede nemmeno l'installazione sul PC di cui vogliamo condividere il display. Tale eseguibile può essere scaricato direttamente da qui.

Per ottenere tale software è possibile anche recarsi alla pagina di riferimento e cliccare sulla voce share. Almeno nel mio caso però, il primo click mi proponeva lo scaricamento di un componente .NET non funzionante: per accedere all'exe partendo dalla homepage invece, è stato indispensabile cliccare una seconda volta sul collegamento Download didn't start? proposto dal fumetto rosso apertosi dopo la prima cliccata

MLIShot_01.jpg

Scaricate il programma in una posizione a piacere ed eseguitelo. Si aprirà così una piccola finestrella alla sommità della pagina, in cima alla quale è riportato un indirizzo nella forma join.me/xxx-xxx-xxx

MLIShot_02.jpg

Siete già operativi: non dovete far altro ora che comunicare l'indirizzo assegnatovi a tutti i colleghi con i quali desiderate condividere lo schermo. Per semplificare l'operazione, potete cliccare sull'indirizzo stesso e scegliere se copiarlo negli appunti (Copy to clipboard) oppure spedirlo via e-mail

MLIShot_011.jpg

In alternativa, invitate i contatti a recarsi sul sito di riferimento http://join.me e, di lì, immettere il codice assegnatovi nell'apposita casella.

Ti vedo, ti vedo!

Indipendentemente dalla strada scelta, i vostri collaboratori dovrebbero essere in grado di visualizzare il vostro desktop dopo pochissime cliccate

MLIShot_00.jpg

Vi renderete conto che il ritardo di propagazione dell'immagine è indubbiamente percepibile, ma comunque più che accettabile. Ricordate solo di mettere in conto uno o due secondi di ritardo fra il momento in cui varia l'immagine locale e quello in cui i vostri interlocutori possono riceverla e non avrete problemi.

Notate inoltre che Join.me è un programma di screensharing "puro", e non integra quindi alcuna funzione per l'effettiva trasmissione della voce. Per dialogare quindi, avrete bisogno di utilizzare un programma di messaggistica istantanea o VoIP come Skype o Windows Live Messenger, oppure la linea telefonica tradizionale.

Siete già operativi!

Se siete interessati ad un funzionamento molto basilare del software, potete interrompere qui la lettura. Alla prossima pagina parliamo infatti di alcune opzioni aggiuntive non esattamente "indispensabili".

Pagina successiva
Tutte le opzioni
Pagine
  1. Join.me è il servizio di "screen sharing" gratuito e super-immediato
  2. Tutte le opzioni
  3. Impressioni conclusive

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.23 sec.
    •  | Utenti conn.: 124
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0.11