Punto informatico Network

Canali
20091003141624_1370698139_20091003141513_236955635_audio_spotlight.png

Condividere le proprie casse audio all'interno della rete locale

06/06/2011
- A cura di
Audio Video Multimedia - SpeakerShare permette di condividere le casse audio di una macchina all'interno della rete locale, così che tutti gli altri computer ne possano beneficiare.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

audio (1) , rete (1) , condividere (1) , rete locale (1) , casse (1) , casse audio (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 4 calcolato su 12 voti
Il dibattito è aperto: partecipa anche tu! AvvisoQuesto contenuto ha ricevuto un numero significativo di commenti. Una volta conclusa la lettura, assicurati di condividere con tutti anche le tue impressioni! La funzionalità è accessibile subito in coda, ai piedi dell'ultima pagina.

Immaginiamo il seguente scenario: in una abitazione, collegati alla medesima rete locale, si trovano tre macchine. Diciamo, per comodità, che si tratta di un PC fisso e di due portatili. Il fisso è collocato in soggiorno ed è, premessa importante, dotato di un impianto stereo, magari di alto livello. I due portatili, com'è ovvio, possono essere mossi a piacimento, e contengono l'intera collezione musicale dei due figli.

Ora, nel caso in cui i due giovani desiderassero sentire della buona musica tramite l'impianto Hi-Fi, dovrebbero di volta in volta copiarsi i brani desiderati dai computer personali a quello fisso di famiglia. Ma non sarebbe molto più semplice se potessero trasmettere l'audio della loro macchina direttamente al PC fisso, rimanendo comodamente seduti in poltrona e gestendo la riproduzione dal computer portatile? E non sarebbe ancora più speciale se l'audio propagato da un PC fosse intercettabile da più computer, un po' come una radio?

Bene: con SpeakerShare condividere le casse audio di una macchina all'interno della rete locale diventa possibile e, aggiungerei, anche di particolare semplicità. È una procedura un po' macchinosa la prima volta, ma assolutamente automatica per le occasioni successive. Nota a margine, ma comunque significativa, è la compatibilità di cui vanta il software, estesa da Windows XP a Windows 7 ma anche al rivale Mac OS X.

Passaggi preliminari

Prima di poter usufruire di SpeakerShare, è necessario eseguire alcuni passaggi preliminari:

  • Sinceratevi che il servizio Bonjour sia installato su entrambe le macchine interessate. Se sui computer è presente iTunes, non dovete preoccuparvi di controllare in quanto è parte del pacchetto d'installazione (a meno che non l'abbiate espressamente disabilitato, nel qual caso seguite i passaggi a ritroso per riabilitarlo). Se nulla del genere è installato, potete scaricarlo e inizializzarlo senza problemi partendo da questa pagina. Va da sé che, oltre a essere installato, deve anche essere in esecuzione.
  • Scaricate e installate l'ultima versione disponibile dei driver per la vostra scheda audio. Attenzione: non sono sufficienti quelli proposti in Windows Update! nel mio caso, sebbene l'audio funzionasse a dovere, per fruire di SpeakerShare ho dovuto andare a cercare i driver adatti sul sito del produttore. Questo è un passaggio fondamentale per la macchina che condivide l'audio (i portatili), ma tralasciabile per quella che lo riceve (il fisso).
  • Assicuratevi che i computer interessati alla condivisione siano collegati alla stessa rete locale e siano caratterizzati dallo stesso gruppo di lavoro. È già stato detto, ma è sempre bene ricordarlo.

Sul PC al quele sono collegate le casse...

Conclusi i passaggi preliminari (senza i quali, purtroppo, non è possibile proseguire oltre), possiamo spostarci sulla macchina a cui sono collegati gli amplificatori (la chiameremo "server") per i dovuti settaggi.

Non c'è molto da fare sul server, a parte scaricare e lanciare l'applicativo. Il download può essere effettuato dal sito ufficiale del progetto. I più attenti si accorgeranno che la versione per Windows non viene aggiornata da diversi mesi ed è bollata come obsoleta, ma, dopo averla provata in prima persona, posso dire che è ancora stabile e perfettamente funzionante. Sinceratevi solo di scaricare la versione rilasciata più di recente, ma soprattutto che sia quella adatta (che rechi quindi il nominativo server da qualche parte): al momento in cui scrivo, la voce porta il nome di SpeakerShare-Windows-Server-1.2.1.zip.

Completato il download, estraete l'archivio. Potete lanciare direttamente l'eseguibile in quanto non vi è bisogno di alcuna installazione. Comparsa la finestra del software, spostatevi sulla scheda Share.

SpeakerShare 1.png

Qui, dal menu a tendina contrassegnato dall'etichetta Mixer, selezionate il dispositivo audio che equipaggia la macchina in uso, anche se solitamente la voce predefinita non necessita di modifiche. Se tutto è in ordine, premete Share per dare il via alla condivisione delle vostre casse.

Noterete che il pulsante Share, una volta cliccato, rimarrà evidenziato d'azzurro, e cliccandolo di nuovo porterà all'interruzione della comunicazione.

Pagina successiva
Sui PC che trasmettono l'audio..
Pagine
  1. Introduzione, passaggi preliminari e settaggio del server
  2. Sui PC che trasmettono l'audio..

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.42 sec.
    •  | Utenti conn.: 81
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0.24