Punto informatico Network

Canali
Contenuto Default

Il test dei programmi antispyware 2008

19/05/2008
- A cura di
Sicurezza - Le minacce per chi naviga su Internet non riguardano più solo i virus. Infatti, ci troviamo sempre più spesso ad affrontare Spyware, Adware, Dialer, Malware, Bho, Rouge software. Scopriamo quale, tra i programmi freeware, ci può meglio aiutare a combattere così tanti nemici.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

antispyware (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 470 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Una volta assistevamo alle grandi infezioni di massa dei virus, come I love You, Melissa, Blaster, Netsky, e questi sono solo alcuni dei virus più diffusi degli ultimi anni.

Ora gli scrittori di malware preferiscono dedicarsi alla creazione di pagine web in grado di carpire password di carte di credito o conti bancari, oppure di reindirizzarti verso siti pubblicitari di loro scelta. Altro fenomeno in crescita è quello dei Rogue software, programmi all'apparenza utili (ma solo in apparenza, sia ben chiaro...), che però contengono sempre la "sorpresina", qualche virus, nei casi peggiori, o almeno uno spyware/adware in grado di mostrarti pubblicità mentre navighi o di carpire i tuoi dati personali (quando ti obbligano a registrarti per poter utilizzare il programma).

Vediamo come si sono comportati alcuni programmi freeware, e cioè A2 squared, Prevx csi, SUPERAntiSpyware, Spyware doctor con antivirus, Malwarebytes, Ad-aware 2007, Spybot Search & Destroy e Spywareterminator, nell'affrontare un PC pesantemente infetto da una serie di malware di vario tipo.

I programmi usati per infettare il computer sono My web search, Hotbar, Zango 180 solutions, Smiley central, New.Net, WhenUSave, alcune toolbar e due rouge software come Malwarealarm e Spywareremove. In più, avevo molte componenti sciolte di vari malware.

Tanto per darvi un'idea di come era messo il mio computer - un Intel core duo da 2 GHz con un giga di RAM e Windows Vista - nella prossima foto mostro il log di HijackThis, da cui ho rimosso le voci "buone" per accorciare il report. Tutte quelle evidenziate con un pallino rosso sono frutto di uno dei malware utilizzati per la prova.

Spy1.jpg

Anche l'aspetto della schermata di Microsoft Word era cambiato, grazie a Zango. Appena aperto il collegamento ad Internet, comparivano i segni della sua presenza.

Spy2.jpg

Questo invece è l'aspetto di Internet Explorer.

Spy3.jpg

Se vi chiederete perché non ho fatto la scansione online sul sito di Kaspersky, come faccio molto spesso durante questo genere di prove, la risposta è molto semplice: il browser Internet Explorer 7 era completamente inutilizzabile.

Questo, invece, è l'aspetto del browser Firefox. Solo MyWebSearch era riuscito ad intaccarlo.

Spy4.jpg

Nel Task Manager, con il browser chiuso, erano attivi 11 processi relativi ai malware. Infatti, una volta aperto il browser, emergevano anche i processi relativi alle toolbar.

Spy5.jpg

Il giudizio sui programmi

Come giudicare se un programma antispyware ha fatto un buon lavoro?

Considerando che alcuni malware sono capaci di inserire diverse centinaia di voci nel registro di configurazione, e che vi erano numerosissimi file e cartelle sparsi nel computer, era abbastanza difficile capire se tutto quanto fosse stato effettivamente rimosso.

Per il giudizio finale mi affidavo al comportamento del programma durante la prova e all'aspetto del browser di casa Microsoft, valutando quanti processi pericolosi fossero rimasti attivi nel Task Manager.

Ecco come si sono comportati i vari programmi utilizzati in corso di prova.


 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.14 sec.
    •  | Utenti conn.: 89
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.01