Punto informatico Network

Contenuto Default

TDK pensa ai Blu-ray da 200 Gigabyte

01/05/2006
- A cura di
Archivio - Una roadmap presentata dal produttore di media ottici fa intravedere le evoluzioni future del neonato formato ad alta definizione..

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

blu-ray (1) , gigabyte (1) , tdk (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 155 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Il vapoware è duro a morire. Nonostante la guerra fratricida dei formati ottici di nuova generazione (HD DVD e Blu-ray) si stia ormai spostando sul mercato, le speculazioni e il mero chiacchiericcio su prodotti ipotetici e capacità fantasmagoriche non accennano a diminuire.

01_-_TDK_Logo.jpgAccade così che TDK, poco tempo dopo aver dato il via alla commercializzazione dei primi dischi BD, pubblichi una timeline delle future evoluzioni dei sui supporti Blu-ray. "Definendo il futuro della registrazione", la compagnia spinge la giovane tecnologia ottica a laser blu fin verso dischi capaci di contenere 200 Gigabyte di dati. Qualcosa che li avvicina più ad un disco olografico che ad un formato ad alta definizione!

L'incredibile risultato, ancora non si sa quanto economicamente sostenibile, verrà raggiunto grazie all'utilizzo di strati sovrapposti incidibili dal laser, alla stregua di quanto avviene con un DVD a doppio strato. Solo, qui si parla di ben 8 layer di memorizzazione diversi e non di due!

Naturalmente, a step evolutivi successivi corrisponderanno altrettanti incrementi di velocità di scrittura dei dischi, fenomeno tipico dei prodotti di settore (vedi l'evoluzione delle velocità di scrittura dei dischi DVD). Come evidente è la volontà di distribuire in contemporanea dischi registrabili e riscrivibili, come già fatto con la prima generazione di BD disponibili solo da pochi giorni.

Nessuna certezza invece per il tempo che impiegherà la ricerca e lo sviluppo di un simile mega-disco. C'è da dire che TDK non è nuova a questo genere di annunci, avendo già presentato, nell'estate del 2005, prototipi di dischi BD dalla capacità di 100 Gigabyte (vedi Blu-ray vs HD DVD, la tregua è finita). E c'è da considerare la possibile fragilità di media ottici di tali dimensioni: trovarsi, dopo qualche tempo dalla masterizzazione, di fronte ad un errore di ridondanza ciclico nel tentativo di lettura di 200 Giga di backup non deve essere una cosa piacevole con cui avere a che fare...

02_-_BD_timeline.gif

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.48 sec.
    •  | Utenti conn.: 170
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 20
    •  | Tempo totale query: 0.25