Punto informatico Network

20091114150848_1478761854_20091114150824_1437164573_Untitled.png

Microsoft vorrebbe portare Office su Linux nel 2014

06/02/2013
- A cura di
Linux & Open Source - Una notizia shock è arrivata dal meeting degli sviluppatori open source (FOSDEM) in corso a Bruxelles: Microsoft starebbe seriamente pensando di portare la sua suite Office sul Pinguino per il 2014, sulla scia della maggiore diffusione della piattaforma che dovrebbe avvenire nel corso del 2013.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

microsoft (1) , office (1) , linux (1) , su (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 3 calcolato su 4 voti

Solitamente dai vari meeting degli sviluppatori del mondo GNU/Linux, che si tengono nel corso dell'anno in diverse località europee e non, non emerge mai nulla di davvero significativo, essendo perlopiù riunioni di membri della comunità e non di esponenti delle varie società operanti nel settore, eccetto ovviamente eventi di maggior rilievo come il LinuxTag ed il LinuxCon.

Ma ciò che sta uscendo dal Free open source Developers European Meeting (FOSDEM) in corso in questi giorni a Bruxelles, in Belgio, sembrerebbe del tutto smentire questa convenzione, visto quello che il noto Michael Larabel di Phoronix.com ha riportato sul sito in questi giorni.

La notizia infatti è una di quelle davvero storiche per l'intero mondo del Pinguino, e riguarda uno degli storici "rivali" della comunità open source, Microsoft: infatti, sempre secondo quanto riportato da Larabel, la casa di Redmond starebbe seriamente valutando di effettuare il porting della sua popolarissima suite d'ufficio, Microsoft Office, per la piattaforma GNU/Linux e di rilasciarla durante il 2014 al pubblico.

Logo_office_2003.png

La decisione sarebbe stata presa in base ai recenti avvenimenti all'interno del mondo del Pinguino, soprattutto in ambito videoludico (Steam Linux, OUYA, ecc.) ed sul mobile (Android, Firefox OS, Ubuntu Phone OS, ecc.), i quali dovrebbero nelle previsioni di Microsoft portare ad un significativo aumento dell'utenza del Pinguino, tale da giustificare un investimento da parte di Redmond per lo sviluppo di Office per GNU/Linux.

Di certo la società di Steve Ballmer già da parecchio tempo sta dando segnali di apertura nei confronti del mondo GNU/Linux: infatti contribuisce allo sviluppo del kernel con diverse linee di codice e bugfix, è stata sponsor ufficiale del LinuxTag 2012 di Berlino, e ha proseguito lo sviluppo di Skype per Linux dopo la sua acquisizione, fermo ormai da più di un anno, rilasciando le versioni 4.0 e 4.1.

È comunque davvero impressionante vedere come da Redmond siano convinti che la diffusione del Pinguino sia destinata ad aumentare, tanto da pensare seriamente di proporre la propria suite d'ufficio su tale sistema similmente a Mac OS X, sintomo di come il vento stia cambiando nell'eterna "OS-war".

L'arrivo di Office su GNU/Linux potrebbe ancora di più incentivare l'utenza media a passare su tale sistema in sostituzione a Windows e Mac OS X, e ciò potrebbe sembrare uno svantaggio per Microsoft, ma ricordiamoci che le perdite in termini di licenze di SO potrebbero essere tranquillamente recuperate da Redmond con quelle derivanti da Office Linux.

Fatto sta che il Pinguino sta sempre più acquisendo importanza anche tra gli storici rivali dell'open source.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.28 sec.
    •  | Utenti conn.: 43
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0.12