Punto informatico Network
20080829205551

VirusTotal è ufficialmente di proprietà di Google

10/09/2012
- A cura di
Sicurezza - Big G ha comunicato di aver ufficializzato l'acquisto del famoso servizio online di scansione file: possibile inclusione del motore di scansione in GDrive, Gmail e Chrome?

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

google (2) , acquista (1) , drive (1) , google drive (1) , virustotal (1) , motore (1) , su (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 4 calcolato su 15 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

VirusTotal è un famosissimo servizio di scansione antivirale remota il quale, una volta caricato un file sospetto tramite l'apposita funzione disponibile sul sito, lo analizza utilizzando contemporaneamente diversi motori di scansione prodotti da vari sviluppatori (avast!, Avira, AVG, Kaspersky, BitDefender, ecc.), mostrando in seguito i risultati di tale processo in una pagina riassuntiva.

Virustotaò.png

Nonostante sia utilizzato ogni giorno da milioni di utenti in tutto il mondo, per stessa ammissione dei propri dirigenti, la società proprietaria del sito navigava in cattive acque: era sempre più difficoltoso a livello economico mantenere aggiornato il database dei motori di scansione, ed era sempre più difficile continuare lo sviluppo del servizio.

Tali problemi sembrano essere stati tutti risolti: infatti VirusTotal ha comunicato tramite un post sul suo blog ufficiale di aver concluso la trattativa per la cessione della società a Google, che è diventata a tutti gli effetti la proprietaria di quest'ultima e di tutti i servizi ad essa correlati.

Una prospettiva interessante si apre all'orizzonte appresa tale notizia: è possibile che Big G integri il sistema di scansione di VirusTotal in alcuni dei suoi servizi, in modo da garantire maggiore protezione dai malware ai propri utenti.

I candidati a tale modifica sarebbero presumibilmente Drive, il servizio di cloud storage di recente apertura, Gmail, il famosissimo servizio di posta elettronica, e Chrome, il browser targato Big G, il quale potrebbe integrare nel prossimo futuro un servizio di scansione cloud che sfrutti i motori di scansione di VirusTotal per il controllo dei file scaricati dal web.

Staremo a vedere cosa succederà, di certo questa notizia è molto positiva sia per VirusTotal, che potrà continuare a fornire i propri servizi senza alcun intoppo, che per Google, che aumenterà il livello di sicurezza offerto dai propri servizi.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2023 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.25 sec.
    •  | Utenti conn.: 41
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 43
    •  | Tempo totale query: 0.07