Punto informatico Network

20100627143317_1270129049_20100627143314_319248056_plug-in.png

Mozilla disabilita il plug-in di Skype

22/01/2011
- A cura di
Zane.
Internet - Il componente è responsabile per oltre 40 mila crash di Firefox la settimana. Mozilla non ci sta: Skype è ora in una lista nera.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

mozilla (1) , skype (1) , plug-in (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 3 calcolato su 4 voti
Il dibattito è aperto: partecipa anche tu! AvvisoQuesto contenuto ha ricevuto un numero significativo di commenti. Una volta conclusa la lettura, assicurati di condividere con tutti anche le tue impressioni! La funzionalità è accessibile subito in coda, ai piedi dell'ultima pagina.

Il plug-in che Skype installa automaticamente in fase di setup e con il quale si lega al browser web causa tanti, troppi problemi all'utenza: una situazione che Mozilla non è più disposta ad accettare passivamente.

Ecco quindi che giovedì il gruppo ha deciso di passare all'azione, disabilitando preventivamente il caricamento del componente all'interno di Firefox: "La versione corrente di Skype Toolbar è in cima alla lista dei componenti che più causano crash in Mozilla Firefox 3.6.13, ed è stato coinvolto in oltre 40.000 crash durante la scorsa settimana" si legge nel comunicato.

Il messaggio, in particolare, fa riferimento a questa pagina, popolata con i dati che, in caso di un arresto improvviso, gli utenti del browser open source possono inviare allo sviluppatore tramite il tool di segnalazione integrato.

Ma non è solo questa la motivazione: il portavoce di Mozilla ha argomentato infatti anche che, instabilità a parte, il componente può causare rallentamenti nell'ordine delle "300 volte", danneggiando l'immagine del programma anche se non ne è responsabile. "All'utente, sembra che Firefox sia lento nel caricamento delle pagine", si legge.

Mozilla ha chiarito che la disabilitazione del plug-in per Skype non influisce minimamente sul regolare funzionamento del software. Tale componente è infatti impiegato unicamente per rendere "attivi" i numeri di telefono presenti all'interno delle pagine web, che possono così essere chiamati con il programma di VoIP tramite un semplice click.

Il blocco non è comunque definitivo: la software house ha manifestato l'intenzione di lavorare con il gigante delle web-fonate per correggere i difetti ed ottimizzare le prestazioni.

Gli utenti finali che non volessero attendere possono comunque riattivare il componente fin da ora agendo fra le opzioni.

Non è la prima volta che plug-in e componenti esterni sono sotto accusa per il rallentamento o il crash dei browser ai quali si legano: ad aprile dell'anno scorso, Microsoft aveva esplicitamente invitato a ridurne al minimo l'uso per non compromettere le performance di Internet Explorer.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.12 sec.
    •  | Utenti conn.: 34
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0