Punto informatico Network
20081030121235_156971672_20081030121220_245948338_web_server.png

La fine degli indirizzi IPv4 è imminente!

01/02/2011
- A cura di
Internet - Rimangono oggi meno di dieci milioni di indirizzi IP disponibili. Le previsioni parlano chiaro: entro il 2 febbraio si esauriranno completamente.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

internet (1) , protocollo (1) , ip (1) , ipv4 (1) , ipv6 (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 4 calcolato su 16 voti
Il dibattito è aperto: partecipa anche tu! AvvisoQuesto contenuto ha ricevuto un numero significativo di commenti. Una volta conclusa la lettura, assicurati di condividere con tutti anche le tue impressioni! La funzionalità è accessibile subito in coda, ai piedi dell'ultima pagina.
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

L'attuale protocollo Internet, formalizzato nel 1981, sta per giungere alla fine dei suoi giorni. Secondo Hurricane Electric l'ultimo blocco di indirizzi disponibili verrà assegnato verso le 4 del mattino di mercoledì 2 febbraio 2011.

Ideato da Vincent Cerf, il sistema IPv4 ha garantito per decenni il corretto funzionamento dell'intera rete Internet. Il suo ideatore ora si accusa dicendo: "È tutta colpa mia. Quando abbiamo pensato al sistema degli indirizzi IP pensavamo ad un esperimento. E credevamo che 4,3 miliardi di indirizzi per un esperimento bastassero".

Non lo si può certo biasimare: chi avrebbe pensato, alla fine degli anni 70, che nel giro di poche decadi ci sarebbero state più di quattro miliardi di calcolatori connessi? Lo sviluppo tecnologico ha condotto a questa diffusione rapidissima del media, portando all'esaurimento degli indirizzi IP.

Il nuovo protocollo IPv6 è già stato studiato e sviluppato. Al posto dei 32-bit del predecessore, questo avrà ben 128-bit, aprendo così la strada a 666 mila miliardi di miliardi di possibili indirizzi! Non è però compatibile con l'attuale protocollo e bisognerà attendere almeno l'inizio dell'estate per completare il passaggio.

Gli indirizzi IPv6 saranno molto più lunghi di quelli attuali: adesso, ad esempio, esiste 194.177.97.12 (è il web server dal quale viene erogato MegaLab.it), a breve esisteranno indirizzi simili a 2001:0db8:85a3:08d3:1319:8a2e:0370:7344.

Durante questo periodo di transizione, Internet non verà "fermato", ma la sua espansione sarà quantomeno rallentata: non appena tutti i possibili indirizzi IPv4 saranno stati assegnati, non sarà possibile rendere raggiungibili nuovi host, o connettere ulteriori dispositivi alla grande rete.

I provider, attualmente, offrono tutti i servizi su IPv4 e sarà quindi un loro problema adottare il protocollo IPv6 e renderlo disponibile ai propri utenti.

Nell'attesa, si potrà contattare l'ISP e chiedere i tempi stimati per il completamento della transizione ed, eventualmente, sentire se è possibile provare tale protocollo (qualora lo avessero già adottato). Per maggiori informazioni circa le modalità di transizione, consultare questa pagina su Wikipedia.

Da Windows XP SP2 in poi è possibile configurare una connessione mediante in nuovo protocollo, così come nella maggior parte delle "distro" Linux e Mac OS X. Per tanto si invitano tutti gli utenti ad aggiornare il proprio sistema operativo per meglio adeguarsi a tale cambiamento.

Al momento (12:30 del 31/01/2011) restano meno di 10 milioni di indirizzi ancora da assegnare. È possibile seguire in tempo reale su Twitter il conto alla rovescia per quello che viene definita "l'apocalisse di Internet". Il termine però inganna e porta a pensare al peggio anche se non si verificherà alcun "Armageddon".

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2018 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.25 sec.
    •  | Utenti conn.: 27
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 43
    •  | Tempo totale query: 0.06