Punto informatico Network
Canali
20081030121235_156971672_20081030121220_245948338_web_server.png

Funzionalità e prestazioni a confronto: OpenDNS ed altre alternative

21/12/2010
- A cura di
Zane.
Internet - Abbiamo messo alla prova per voi alcuni dei servizi DNS gratuiti più popolari. Lo scopo? Capire quali siano i più veloci e quali i fornitori in grado di offrire il set di funzionalità più interessante. I risultati sono stati certamente inattesi.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

dns (3) , siti (1) , accedere (1) , guida dns (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 4.5 calcolato su 30 voti

Norton DNS

Norton.jpgCon il nome Norton DNS, il colosso della sicurezza Symantec propone il proprio servizio di risoluzione dei nomi a dominio.

Come già per i concorrenti, anche Norton DNS promette maggiore velocità, sicurezza ed affidabilità tramite l'impiego di una rete di server pubblicamente accessibili agli utenti privati.

Il servizio garantisce la protezione dai siti malevoli appoggiandosi al database di Norton Safe Web, ovvero lo stesso impiegato nei prodotti commerciali Norton 360, Norton Internet Security e Norton Antivirus.

Al momento, Norton DNS non offre alcun filtro in grado di bloccare i contenuti inadatti ai più giovani: tale caratteristica è pianificata per il futuro.

Il servizio intercetta i domini inesistenti e mostra un messaggio d'avviso personalizzato, nel quale non sono comunque presenti contenuti promozionali o suggerimenti vari di alcun tipo.

Il documento relativo al trattamento dei dati personali garantisce che tutte le query di risoluzione vengano archiviate al più per due giorni.

» Primario: 198.153.192.1; Secondario: 198.153.194.1

» Norton DNS

Comodo Secure DNS

Comodo.jpg Dalla software house alle spalle della suite gratuita Comodo Internet Security e tanti altri prodotti interessanti, arriva Comodo Secure DNS.

Si parla di benefici in termini di sicurezza e prestazioni tramite l'impiego di una rete di 15 server in 5 continenti, affiancata da un sistema di caching più intelligente e dal filtraggio dei siti dannosi.

Il sistema mostra una pagina pubblicitaria con alcuni suggerimenti per la ricerca in caso di domini non trovati, ma non blocca in alcun modo l'accesso ai siti eticamente discutibili.

La pagina di riferimento non riporta alcuna informazione specifica circa la persistenza delle query d'interrogazione raccolte.

» Primario: 156.154.70.22; Secondario: 156.154.71.22

» Comodo Secure DNS

Test di velocità

Per misurare le prestazioni dei servizi in lizza abbiamo utilizzato il programma gratuito Namebench, così come dettagliato in "Namebench confronta i server DNS e velocizza la connessione ad Internet".

Per quanto riguarda i DNS forniti dal provider, abbiamo scelto di utilizzare quelli offerti dalla connessione Libero ADSL in rappresentanza della categoria. Ripetendo la prova con una ADSL fornita da Telecom Italia e relativi DNS abbiamo ottenuto piazzamenti paragonabili.

Coloro che fossero interessati a ripetere il test autonomamente, possono inserire nel campo di Namebench la seguente stringa:

193.70.152.15 208.67.222.222 208.67.222.123 8.8.8.8 67.138.54.100 87.118.111.215 198.153.192.1 156.154.70.22

Ecco i risultati:

Server Tempo medio di risposta (ms) Tempo della singola riposta migliore (ms)
ISP 66.16 14,0
Google 67,86 32,9
FamilyShield 149,11 37,3
Comodo 161,63 35,3
OpenDNS 211,65 37,8
FoolDNS 247,23 51,7
Norton 304,57 23,0

Questo il grafico relativo ai tempi di risposta medi, ovvero il dato che risulta più significativo nella comparazione prestazionale

MLINewShot_0052.jpg

Questa è invece è la rappresentazione della singola risposta migliore

MLINewShot_0054.jpg

Conclusioni

Al contrario di quanto sembrerebbe leggendo i tanti articoli in merito proposti dai vari blog italiani, i server DNS offerti dal provider sono, generalmente, la scelta migliore per quanto riguarda la velocità "pura".

Questo non significa che costituiscano l'opzione ottimale in senso stretto. Preferendo un'alternativa come Comodo Secure DNS (magari impostata direttamente sul router), è possibile disporre di un filtro in più contro le insidie della rete, il tutto senza configurare altri parametri o perdere tempo in interventi di manutenzione o aggiornamento.

I genitori preoccupati per i contenuti inadatti ai propri figli vorranno provare invece FamilyShield.

Chi cercasse qualcosa di più configurabile, troverà in OpenDNS un valido riferimento, mentre chi volesse tenere alla larga anche la pubblicità e tutelare la propria riservatezza, vorrà provare FoolDNS.

Lo scotto da pagare è, come emerso dai test, una minore prontezza nella risoluzione dei nomi a dominio, percepibile in fase di accesso ad Internet, rispetto a quanto ottenibile con i server di risoluzione offerti dal proprio provider.

I fanalini di coda sono, in questo momento, Google Public DNS e Norton DNS. Il primo, oltre a risultare leggermente più lento del DNS offerto dal provider, non offre alcun filtro o servizio addizionale veramente interessante, mentre il secondo introduce un ritardo più di tre volte superiore nei tempi di risposta medi: decisamente troppo elevato, pur tenendo conto dell'interessante database anti-siti pericolosi al quale è legato.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!
Pagina precedente
Funzionalità e prestazioni a confronto: OpenDNS ed altre alternative

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2019 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.35 sec.
    •  | Utenti conn.: 109
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 43
    •  | Tempo totale query: 0.1