Punto informatico Network

20081118192343_442275234_20081118192324_1871640335_logo.png

Microsoft - Yahoo!: accordo decennale sotto il segno di Bing

31/07/2009
- A cura di
Internet - I CEO delle due società, Steve Ballmer per Microsoft e Carol Bartz per Yahoo!, annunciano in una conferenza stampa l'accordo che tutti si aspettavano. Per dieci anni, il motore di ricerca nel portale di Yahoo! sarà Bing, mentre la società di Sunnyvale potrà gestirne gli introiti pubblicitari. Tuttavia, l'ultima parola in merito all'affare spetta all'antitrust americano.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

microsoft (1) , yahoo (1) , bing (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 91 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Finalmente è arrivato l'accordo tra Microsoft e Yahoo!. Lo hanno annunciato Steve Ballmer e Carol Bartz, CEO delle rispettive società, in una conferenza stampa congiunta. Come previsto qualche giorno fa, non si tratta di una vera acquisizione come BigM tentò di fare oltre un anno addietro, bensì un semplice accordo commerciale che porta profitti ed interessi per entrambe le società.

In sostanza, il colosso di Redmond si occuperà della ricerca, portando la tecnologia di ricerca alla base di Bing nelle pagine del portale di Yahoo!, mentre la società di Sunnyvale, invece, potrà gestirne gli introiti pubblicitari, dividendoli con Microsoft. L'obiettivo delle due società è quello di formare una coalizione in grado di contrastare Google, che si trova in una posizione decisamente dominante, avendo nelle proprie mani circa il 65% del mercato.

Ballmer_firma.jpg

Dal comunicato ufficiale diramato nelle scorse ore, apprendiamo che l'accordo tra le due società durerà dieci anni, durante i quali Microsoft avrà in licenza tutta la sezione search di Yahoo!, integrando così la tecnologia dell'azienda californiana all'interno di Bing. Il gruppo capitanato dalla Bartz, invece, si occuperà di vendere gli spazi pubblicitari delle pagine in comune con BigM. Sempre secondo i termini dell'intesa, per i primi cinque anni alla società di Sunnyvale spetteranno ben l'88% dei suddetti guadagni.

Dopo la firma da parte delle due aziende, ora l'ultima parola spetta all'antitrust americano, che ha il compito di stabilire se l'accordo è conforme alle regole sulla concorrenza negli Stati Uniti.

Al "via libera" da parte degli organi di controllo del mercato USA, Yahoo! inizierà a convertire a Bing le pagine web del proprio portale. Secondo le stime, entro 24 mesi la società di Sunnyvale avrà terminato la transizione e l'accordo diverrà operativo a tutti gli effetti.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.32 sec.
    •  | Utenti conn.: 105
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.14