Punto informatico Network
Canali
20081102221826_1015560490_20081102221802_1493236173_Maintenance.png

Come ridimensionare le partizioni dei dischi fissi

12/05/2009
- A cura di
Software Applicativo - Vediamo il funzionamento di due programmi che ci permettono di ridimensionare le partizioni del disco fisso senza nessuna spesa.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

hard disk (1) , partizioni (1) , ridimensionare (1) , disk (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 185 voti

Easeus Partition Master Home Edition

Il programma è scaricabile da questo indirizzo ed è compatibile con Windows 2000, XP, Vista, 7, ma solo per i sistemi a 32 Bit.

Anche se in inglese, l'interfaccia è abbastanza intuitiva: nella finestra più grande i vari dischi fissi, o partizioni, presenti, nella barra superiore e laterale sono indicate tramite comodi pulsanti le varie operazioni possibili.

Alcuni pulsanti possono risultare disabilitati in certi momenti, perché non è possibile eseguire la corrispondente operazione indicata.

Easus1.jpg

Anche cliccando con il tasto destro del mouse all'interno della partizione scelta si ottiene il menu con le operazioni possibili.

Easus2.jpg

Analizzando meglio i singoli pulsanti, vediamo quali sono le operazioni che svolgono.

Easus3.jpg

  • Undo: Permette di cancellare l'ultima operazione eseguita.
  • Discard: Annulla tutti i cambiamenti apportati in precedenza.
  • Apply: Attiva tutte le operazioni inserite e comincia ad applicare le modifiche richieste.
  • Resize/Move: Modifica la dimensione della partizione.
  • Create: Permette di creare una nuova partizione, dopo che si è creato lo spazio con il Resize.
  • Delete: Cancella una partizione esistente.
  • Label: Crea/Modifica l'etichetta (il nome) di una partizione.
  • Format: Formatta una partizione e la prepara per ricevere dati.
  • Copy: Crea una copia di quella partizione in una seconda partizione/disco fisso.

Dato che il mio disco fisso è al momento tutto occupato, comincio con un'operazione di Resize per creare nuovo spazio.

Basta posizionarsi con il mouse sui bordi della barra e trascinarla per liberare lo spazio che ci serve. Più in basso sono indicate le dimensioni della partizione prima e dopo la modifica.

Anche nella finestra principale del programma è consigliato di eseguire un backup dei dati prima di eseguire operazioni di modifica della partizione.

Easus4.jpg

Attenzione però a come ridimensionate: nel caso 1 che vedete nella foto, lo spazio liberato lo potete assegnare alla partizione D, mentre nel caso 2 lo spazio può essere solo usato per creare una nuova partizione e non per ingrandire D.

Easus5.jpg

Una volta creato dello spazio libero, si abilita anche il pulsante Create e nelle Operations Pending (operazioni in attesa) c'è il ridimensionamento che abbiamo fatto prima.

Easus6.jpg

A questo punto possiamo decidere di unire lo spazio liberato alla seconda partizione per ingrandirla, oppure usarlo per creare una terza partizione.

Easus7.jpg

Scelgo di unire lo spazio

Easus8.jpg

Le Operations Pending salgono a due e a questo punto chiudo tutti i documenti e i programmi aperti e premo il tasto Apply.

Easus9.jpg

Ulteriore conferma da dare.

Easus10.jpg

Richiesto il reboot del computer per poter applicare le modifiche selezionate.

Easus11.jpg

Dopo il reboot partono in automatico una serie di menu e di operazioni, in cui non dovete mai intervenire, per il completamento delle operazioni precedentemente selezionate.

Easusboot.jpg

Alla fine potete tornare a consultare il programma per trovare le partizioni con le nuove dimensioni selezionate in precedenza.

Easus12.jpg

Procedimento analogo per la creazione di una nuova partizione. Bisogna innanzitutto liberare spazio, come visto in precedenza, e poi una volta abilitato il pulsante Create, possiamo selezionate il tipo di File System, la lettera da assegnare al drive, il tipo di partizione (primaria se desideriamo installarvi un nuovo sistema operativo, logica se invece verrà utilizzata per conservarvi dati).

Easus13.jpg

Al riavvio avremo le tre partizioni create e pronte all'uso.

Easus14.jpg

Ho effettuato le prove con Windows Vista e mi sono accorto che dopo il riavvio potrebbe partire con il menu di boot della modalità provvisoria perché si accorge delle modificate dimensioni del disco fisso e la considera una modifica alla configurazione di Windows.

Basta premere invio perché è già selezionato l'avvio in modalità normale e il PC parte senza problemi.

Nettamente il migliore dei due applicativi provati: più piccolo e più rapido nel resize.

Pagina successiva
Paragon Partition Manager 10 Express
Pagina precedente
Come ridimensionare le partizioni dei dischi fissi

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2018 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.14 sec.
    •  | Utenti conn.: 45
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 43
    •  | Tempo totale query: 0