Punto informatico Network

20090103231958_1428070958_20090103231901_376484450_beta11.png

I nuovi PC si aggiorneranno a Windows 7 gratuitamente

27/03/2009
- A cura di
Zane.
Mondo Windows - La rete mormora: tutti i PC dotati di Windows Vista acquistati a partire da fine giugno potranno essere aggiornati alla versione successiva di Windows gratuitamente. L'opinione: vale davvero la pena di attendere?

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

windows (2) , gratuito (1) , pc (1) , vista (1) , windows vista (1) , windows 7 (1) , nuovo (1) , aggiornamento (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 216 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Chiunque stia valutando la possibilità di acquistare un nuovo PC, potrebbe avere oggi un motivo in più per attendere ancora qualche mese.

Stando ad alcune indiscrezioni pubblicate dal sito TechARP, tutti i nuovi calcolatori dotati di Windows Vista venduti fra l'1 luglio 2009 e il 31 gennaio 2010, potranno essere aggiornati a Windows 7 gratuitamente, o, comunque, con forti sconti sul prezzo di listino regolare.

TechARP ha aggiornato la pubblicazione (due volte), anticipando l'inizio della promozione. Con il primo update (24/02/2009), si è passati al 28 giugno. Mediante un secondo aggiornamento (27/03/2009), la nuova data indicata per l'inizio della promozione è il 26 giugno.

Le due date potrebbero essere soggette a modifica: l'intervallo di tempo varierà in funzione della disponibilità sul mercato della versione finale di Windows 7, ed, inoltre, i singoli rivenditori OEM avranno la possibilità di restringere l'arco temporale a propria discrezione.

Va comunque ricordato che Microsoft non si è ancora pronunciata ufficialmente al riguardo: sebbene TechARP citi come fonte una serie di documenti interni all'azienda e riservati ai partner, non v'è ancora alcuna certezza concreta circa la veridicità di quanto sostenuto, né è da escludere la possibilità che Big M modifichi i propri piani prima del lancio del prodotto.

Non sarebbe comunque la prima volta che Microsoft propone agevolazioni simili: gli osservatori del mercato ricordano infatti che il gruppo aveva predisposto un Technical Guarantee Program (questo il nome preliminare dell'iniziativa) anche con le versioni precedenti di Windows.

L'opinione

È il caso di attendere? credo che tutto dipenda in verità dallo stato in cui versa il vecchio PC, piuttosto che dalla reale possibilità di aggiornare gratuitamente a Windows 7.

A tutti gli utenti che dispongono di un calcolatore ancora operativo ma solamente rallentato da qualche freeware di troppo, raccomando non solo di attendere luglio, ma di aspettare la disponibilità dei nuovi sistemi dotati di Windows 7 installato nativamente: si avrà così un PC tutto nuovo, già configurato e pronto all'uso, senza il rischio di imbattersi in problemi di incompatibilità o altri effetti collaterali causati dall'aggiornamento di un sistema operativo ad un altro.

L'attesa non dovrebbe essere eccessivamente lunga: le date ufficiali guardano ancora a gennaio 2010, ma la possibilità che il prodotto arrivi con l'autunno sono assolutamente concrete.

Discorso diverso per tutte quelle realtà in cui la macchina corrente ha ormai raggiunto la fine del proprio ciclo di vita. In tal caso però, credo sia davvero azzardato attendere fino a luglio, basandosi per di più su semplici indiscrezioni apparse in rete. In tale scenario, raccomando di non attendere oltre ed acquistare immediatamente un nuovo PC: nonostante le tante opinioni sfavorevoli, Windows Vista dotato di Service Pack 1 (e dell'ormai imminente Service Pack 2) è un ambiente di produzione più che adeguato.

E, se proprio vorrete Windows 7, l'hardware già in vostro possesso sarà già ampiamente in grado di sostenerlo. Certo, l'aggiornamento non sarà gratuito, ma Microsoft renderà disponibili le consuete licenze "upgrade" a prezzi sensibilmente più contenuti rispetto alle versioni complete.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.36 sec.
    •  | Utenti conn.: 122
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0.17