Punto informatico Network

20090325094357_288303841_20090325094312_1939433741_morphxt.png

È arrivato il nuovo eMule MorphXT

21/05/2008
- A cura di
Zane.
Archivio - La celeberrima versione potenziata di eMule fa un nuovo passo avanti.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

emule (1) , nuovo (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 292 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

La natura open source di eMule ha fatto sì che qualunque appassionato con le opportune competenze di programmazione potesse prendere il codice sorgente del mulo e modificare o aggiungere nuove funzionalità a proprio piacimento. eMule.gif

Fra le tante "mod" in circolazione, MorphXT è indubbiamente una delle più apprezzate dagli smanettoni: migliore gestione degli upload, suddivisione dei download in categorie più raffinata, aggiornamento automatico del filtro contro gli spioni e indicatore di file fasulli (fake), sono solo alcune delle caratteristiche che hanno decretato il successo di questo eMule agli steroidi.

A sei mesi di distanza dalla versione precedente, il team responsabile di MorphXT ha rilasciato ieri la versione aggiornata del programma.

La novità principale della nuova MorphXT 11.0 è il passaggio ad eMule 0.49a come base di partenza. La nuova MorphXT eredita quindi tutte le novità presentate con l'ultima versione ufficiale: numerose migliorìe al protocollo decentralizzato Kad (fra cui spicca la disponibilità dell'offuscamento anche per questa rete), migliore gestione del NAT, nuove misure anti-spam, alcuni ritocchi all'interfaccia utente, un nuovo filtro di ricerca per i file locali condivisi e molto altro ancora .

Per quanto riguarda le modifiche proprie di MorphXT invece, il changelog elenca principalmente piccole limatine sotto al cofano, fra cui l'aggiornamento del compilatore utilizzato per la generazione dei binari.

Morph.jpg

Il download è disponibile partendo da qui, in versione installabile o come semplice archivio da scompattare.

L'aggiornamento da una versione di MorphXT precedente è completamente automatico utilizzando l'installer, mentre si riduce a sovrascrivere i vecchi file con i nuovi per chi preferisse la versione sprovvista di installatore.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.28 sec.
    •  | Utenti conn.: 86
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.13