Punto informatico Network

20081226172326_455296141_20081226172235_566701269_YouTube-logo.jpg

Wikipedia e YouTube tra i siti più visitati

14/11/2006
- A cura di
Archivio - La più recente lista di traffic ranking dei siti web pubblicata da comScore mette in evidenza il notevole aumento di popolarità dell'enciclopedia open e del campione del social broadcasting, che per Google vale più di un miliardo e mezzo di dollari..

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

wikipedia (1) , youtube (1) , siti (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 246 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Alla fine di ottobre, l'agenzia di marketing comScore ha pubblicato la sua lista mensile dei 15 siti più popolari del world wide web. Al di là dei primi posti della classifica, a cui troviamo i soliti nomi di Microsoft, Yahoo! e Google (con visitatori unici che oscillano tra il mezzo miliardo della Windows-company e i 467 milioni Grande G), la lista del browsing di Settembre porta in dote l'avanzata di Wikipedia e YouTube, due progetti interamente basati sul contributo dei net-utenti.

01_-_World_Wide_Web.jpgSecondo comScore, il network Wikipedia si è piazzato ad un ottimo ottavo posto in classifica, raggiungendo circa 154 milioni di visitatori unici durante il mese di settembre, mentre YouTube si trova ora al 14° posto tra le preferenze dei web-surfer con 81 milioni di accessi. Entrambe le piattaforme hanno fatto registrare un incremento di traffico del 12% da agosto a settembre.

Come già detto, i due portali sono accomunati dal fatto di essere interamente basati sul contributo degli utenti: Wikipedia è l'enciclopedia collaborativa a cui tutti possono partecipare e che, nonostante le critiche costanti alla sua affidabilità e gli sporadici tentativi di hijacking da parte dei criminali informatici, è stata recentemente valutata alla pari, in quanto ad autorevolezza e contenuti, con la famigerata Enciclopedia Britannica (rif. Wikipedia autorevole come Britannica).

YouTube, parimenti, offre un portale specializzato per la distribuzione di contenuti video autoprodotti: secondo la rivista Time è l'invenzione dell'anno, ed è uno degli elementi fondamentali per la rete che verrà. Tanto importante (per quanto senza un business-plan ben definito secondo Steve Ballmer) che la compagnia Grande G ha recentemente speso un patrimonio in dollari per accaparrarselo (rif. Google Inc. compra il portale YouTube).

Insomma, pare proprio che il social networking avanzi inesorabile, con gli utenti sempre più protagonisti dei nuovi spazi di partecipazione e condivisione di contenuti, informazione e conoscenza piuttosto che meri spettatori passivi.

Le stime di comScore, in accordo con Wikipedia, vengono raccolte con software di monitoraggio installati sui computer degli utenti, parimenti a quanto accade per Alexa, l'altro grande nome del web ranking.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.13 sec.
    •  | Utenti conn.: 168
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 20
    •  | Tempo totale query: 0