Punto informatico Network

Contenuto Default

Anche Intel abbandona i megahertz

30/03/2004
- A cura di
Zane.
Archivio - I gigahertz sembrano divenuti un termine di paragone troppo stretto anche per Intel, che segue la stessa strada intrapresa da AMD alcuni anni fa, abbandonando il solo numero di clock per abbracciare un nuovo metodo identificativo per i propri processori.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

intel (1) , megahertz (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 104 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

I gigahertz sembrano divenuti un termine di paragone troppo stretto anche per Intel, che segue la stessa strada intrapresa da AMD alcuni anni fa, abbandonando il solo numero di clock per abbracciare un nuovo metodo identificativo per i propri processori.

Se per AMD la scelta fu dettata proprio da Intel, i cui processori erano notevolmente più veloci in termini di puri megahertz, ma equivalenti in termini di performance grazie alla diversa tecnologia adottata da AMD, Intel è stata costretta a modificare la proprio terminologia dalla propria nuova linea di processori per il mercato mobile, che mostrano un numero di gigahertz sostanzialmente inferiore alla linea precedente, con performance però nettamente superiori, causando, a quanto apre, una notevole confusione nei clienti.

Il nuovo modello identificativo, chiamato "processor number", sarà composto da 3 cifre, di cui la prima esprimerò la classe del processore ("3" per la fascia bassa dei Celeron, "5" per la fascia consumer dei Pentium 4, "7" per il top della gamma, Pentium 4 Extreme Edition (EE) e Xeon), mentre le ultime due esprimeranno un valore di confronto basato sulla potenza delle tecnologie impiegate, quali velocità di bus, HyperThreading, Cache e via dicendo.

Intel ha successivamente chiarito che il numero di megahertz continuerà comunque ad affiancare il processor number, almeno per i primi tempi, così come la famiglia del processore (Pentium 4, Celeron, Pentium 4 EE ecc).

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.23 sec.
    •  | Utenti conn.: 96
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.11