Punto informatico Network

Start orb, menu start, start, avvio, Windows

Il suono di avvio in Windows Vista

18/10/2006
- A cura di
Zane.
Archivio - I poweruser sono furiosi: nella prossima versione di Windows il suono di avvio non potrà essere disabilitato e nemmeno modificato. Chi controlla il PC? L'utente oppure Microsoft? UPDATE: il team di Vista fa dietrofront sulla faccenda.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

windows (1) , vista (1) , windows vista (1) , suono di avvio (1) , suono (1) , avvio (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 200 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

A quanto pare Microsoft ha voluto ascoltare le lamentele dell'utenza. Sul Windows Vista Team Blog è apparso un netto dietrofront sulla questione: una semplice opzione nel pannello di controllo permetterà di disabilitare il suono di avvio alla bisogna. Ottima scelta!

Ho trovato quasi per caso un post piuttosto interessante sul blog di Robert Scoble, il celeberrimo technical evangelist di Microsoft. Vista_PC_LCD.png

A quanto pare infatti Windows Vista sarà dotato di un suono di avvio che il sistema operativo riprodurrà non appena ultimata la fase di boot: contrariamente a Windows XP però, questo suono non potrà essere disabilitato e nemmeno modificato.

Come si può immaginare le critiche piovute su questa scelta sono state davvero moltissime, ed in molti vi hanno visto l'ennesima prevaricazione di Microsoft: accusata ancora una volta di voler rimuovere il controllo del sistema all'utente, il big di Redmond argomenta che un suono standard, non disabilitabile, che attesti il corretto avvio della macchina ed aiuti a regolare il volume è una caratteristica invidiabile.

La decisione, non ancora definitiva, non è stata finora implementata nelle versioni preliminari anche se è nel planning da molto tempo.

Certo, ridurre la quantità di opzioni a disposizione è sicuramente una scelta vincente per avvicinare l'utenza alle prime armi, ma Microsoft deve assolutamente trovare il modo di far coesistere la cosa al fianco della necessità di personalizzazione di chi invece proprio alle prime armi non è: inutile dire che permettere di modificare o disabilitare il suono mediante un'impostazione nel registro di sistema potrebbe essere la scelta migliore.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.39 sec.
    •  | Utenti conn.: 121
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.27