Punto informatico Network

HD, hard disk, disco fisso, harddisk, hdd

Estate calda per Blu-ray e HD DVD!

31/08/2006
- A cura di
Archivio - La guerra commerciale dei formati hi-def non teme la calura dell'estate, e si fa più infiammata che mai!

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

dvd (1) , blu-ray (1) , hd (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 167 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Ancora novità nell'ambito dell'alta definizione e dello storage ottico a luce blu (rif. HDMI 1.3: dispositivi HDTV già antiquati?). Tra nuovi dischi a doppio strato, registratori stand-alone e masterizzatori per PC, il settore hi-tech più chiacchierato di sempre dimostra come al solito di essere al centro della scena, e soprattutto al centro dell'attenzione dell'industria dei contenuti. Il problema è: sarà anche al centro degli interessi degli acquirenti? Il tempo darà risposta al quesito e, nell'attesa, riportiamo le notizie salienti fatte registrare negli ultimi giorni dal settore.

Sony commercializza i dischi Blu-ray registrabili da 50 Giga

01_-_Sony_BD-R_DL_50_Giga.jpgSenza neanche attendere un taglio di prezzi dei supporti a singolo strato, Sony ha da pochi giorni annunciato la commercializzazione, sul mercato statunitense, di dischi BD-R double-layer. I dischi, caratterizzati dall'introduzione della tecnologia AccuCORE per proteggere l'integrità dei dati dai graffi della superficie, offrono una capacità di 50 Gigabyte, equivalente a quattro ore di video in alta definizione, trasferiti alla velocità di 24 Megabit al secondo. I nuovi supporti sono compatibili con i masterizzatori Blu-ray Sony e i PC VAIO (notebook e desktop) che includono i nuovi drive.

Come è facile immaginare, i prezzi dei nuovi dischi sono assolutamente proibitivi: 48 dollari è il costo indicativo dei supporti al dettaglio. Francamente, non comprendiamo l'utilità di dare in pasto al mercato un prodotto del genere, ora come ora, se non forse la necessità di far valere, agli occhi degli acquirenti, le superiori capacità tecnologiche di Blu-ray rispetto all'avversario HD DVD. Spendendo la stessa cifra di un solo supporto da 50 Giga ci si compra un intero stock di poco meno di 100 DVD a singolo strato di buona qualità, che fanno 4,5 Giga x 100 = 450 Gigabyte, quasi 10 volte le dimensioni offerte da un BD-R double layer. Senza considerare che, per chi ha davvero bisogno di spazio, c'è sempre la possibilità di acquistare un disco USB esterno da qualche centinaio di Giga, risparmiando, in proporzione, rispetto all'acquisto dei BD-R DL, e avendo a disposizione un supporto di archiviazione decisamente più pratico e flessibile.

Nuovi titoli in alta definizione in uscita nei prossimi mesi

Nella speranza di far decollare un mercato che, a parer nostro, ancora non esiste (o almeno non esiste nelle dimensioni che ci si vorrebbe far credere), gli Studios e i produttori cinematografici stanno spendendo energie e risorse importanti per spingere la vendita dei film in formato HD. Basandosi sulla previsione di vedere 28 milioni di televisori HDTV (magari con un numero altrettanto congruo di lettori hi-def per goderne appieno) nelle case americane entro la fine dell'anno, Hollywood prospetta di raggiungere, entro i prossimi due mesi, un totale di 83 titoli HD DVD e 57 titoli Blu-ray disponibili per l'acquisto nei negozi.

Naturalmente, è presto per fare stime di vendita dei nuovi lettori, ma cominciano a circolare indagini di mercato secondo cui, ad oggi, i player HD DVD vendano un 33% in più rispetto ai dispositivi compatibili con Blu-ray. In attesa dell'uscita della PlayStation 3 a Novembre con il lettore Blu-ray integrato. Per noi vale sempre la stessa regola: la tecnologia è ancora acerba, ultra-costosa e piena di effetti collaterali come la compresenza di due formati incompatibili tra loro, o la recente obsolescenza di tutti (lo ribadiamo, tutti) i dispositivi HD (siano essi televisori, lettori o quant'altro) stand-alone causata dalla pubblicazione delle specifiche della nuova revisione della porta di connessione digitale, HDMI 1.3 (rif. HDMI 1.3: dispositivi HDTV già antiquati?). Le speranze degli Studios, molto probabilmente, rimarranno tali ancora per un po' ...

AMEX DIGITAL lancia il primo registratore Blu-ray al mondo

Nonostante il lancio di Blu-ray sul mercato europeo sia stato ritardato, AMEX Digital Corporation ha annunciato la commercializzazione sul suddetto mercato, per il 28 di Agosto, del primo recorder in assoluto basato su Blu-ray. Secondo quanto pubblicato dalla compagnia, M505-BDR sarà in grado di gestire un output in standard 1080p pieno grazie all'uscita HDMI integrata, con un audio Dolby/DTS a 8.1 canali. Garantita la compatibilità con i supporti DVD e CD, incluso il formato DVD-RAM e i riscrivibili.

02_-_M505-BDR_-_Fronte.jpg

In realtà, il dispositivo è una vera e propria stazione multimediale avanzata, basata su un processore Intel Core 2 Duo a 64 bit, 4 Gigabyte di RAM DDR2, uscita VGA+HDMI, hard disk Serial Ata da 1,5 Terabyte e Windows Media Center 2005 come sistema operativo integrato. Pienamente supportata la connettività senza fili (Wi-Fi, 802.11b/g), l'interfaccia di rete, input e output S/PDIF e per le videocamere HD-DV, oltre ad un doppio sintonizzatore per la TV digitale. In linea con le ricche feature offerte il prezzo: 2000 dollari americani, con un film in Blu-ray in omaggio.

03_-_M505-BDR_-_Retro.gif

A dirla tutta, ci sono alcune caratteristiche importanti non comunicate dall'azienda, come le funzionalità DRM di protezione dei contenuti implementate (la famigerata HDCP), la versione della porta HDMI inclusa e i formati video supportati. Senza considerare la mancata presenza di una porta HDMI in entrata, che implica il non poter impiegare il registratore con segnali HD provenienti da satellite o TV via cavo.

Lite-On impegnata su entrambe i fronti

04_-_Lite-On_logo.gifLITE-ON IT Corporation si aggiunge alla già nutrita schiera di produttori impegnati sia nel supporto di Blu-ray che nella realizzazione di dispositivi HD DVD. La compagnia ha stretto una forte collaborazione commerciale con Sony, ed è proprietaria della divisione dispositivi ottici di BenQ/Philips, entrambe società chiave per il supporto al formato Blu-ray. L'azienda ha ora annunciato l'intenzione di volersi impegnare anche nella produzione di unità HD DVD, che saranno disponibili in volumi verso Marzo 2007.

Non bastasse questo, gli ordini di lettori HD DVD ricevuti da Toshiba e da Microsoft per il suo lettore esterno di Xbox 360 non fanno che confermare quanto detto sugli impegni presi da Lite-On. Con così tante aziende impegnate su entrambe i versanti (rif. Blu-ray vs HD DVD: il punto della situazione), la possibilità di vedere presto un lettore ibrido che garantisca compatibilità con tutti i formati (lettore che rappresenterebbe la salvezza degli utenti, e probabilmente anche quella dei produttori) si fa sempre più concreta.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.31 sec.
    •  | Utenti conn.: 103
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 20
    •  | Tempo totale query: 0.13