Punto informatico Network
Canali
20100120211258_974102163_20100120211233_1134072189_base_media.jpg

Alla scoperta della "console del futuro": presentazione e unboxing dell'OUYA (versione Dev Kit)

02/01/2013
- A cura di
Videogiochi - La console open source Android si presenta al pubblico grazie al modello rilasciato esclusivamente per gli sviluppatori.Scopriamo insieme funzionalità e caratteristiche del prodotto.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

software (1) , open (1) , open-source (1) , ouya (1) , android (1) , presentazione (1) , next-gen (1) , futuro (1) , console (1) , nvidia (1) , free (1) , tegra 3 (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 4 calcolato su 10 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Gli sviluppatori a capo del progetto OUYA hanno promesso, fin da Luglio 2012, il rilascio della nuova console entro i tempi prestabiliti, decisi alla fine della campagna di finanziamento lanciata su Kickstarter.

Le date promesse erano: fine anno 2012 per la spedizione dei kit per gli sviluppatori, Aprile 2013 per la vendita al pubblico.

In pochi erano fiduciosi sul rilascio di una console "nuova" in un lasso di tempo così breve, senza intoppi o rallentamenti (qualche videogiocatore di vecchia data ricorderà i ritardi della XBox360 e della PS3 al lancio).

La smentita a queste voci maliziose è arrivata direttamente dal sito ufficiale della console, dove le oltre 1200 console kit OUYA (in edizione limitata) sono ormai in viaggio verso le case dei fortunati sviluppatori che sono riusciti ad accaparrarsela in anticipo.

Ma come si presenta la console? Mantiene le promesse fatte? Quale risultato si può attendere in 5 mesi di sviluppo?

Molti dubbi vengono chiariti dalle prime immagini sull'unboxing della console versione Development.

Unboxing

Analizziamo le immagini per cogliere tutte le potenzialità del dispositivo.

Ouya.png

La scatola della console ricorda da vicino quelle contenenti i moderni smartphone o tablet.

Una volta aperta e rimossi gli onnipresenti manuali e fogli protettivi, ecco come il kit si presenta ai fortunati possessori

Ouya2.png

Colpisce subito la scelta di plastiche trasparenti per la console e per i controller wireless (2 nei Dev Kit), per un colpo d'occhio molto "futuristico" e suggestivo sulle componenti interne dei dispositivi.

Non è dato sapere al momento se tale design sarà quello definitivo o se rimarrà un'edizione limitata per gli sviluppatori.

Spostiamo l'attenzione sui controller wireless integrati nel kit.

Ouya3.png

Smentiamo subito una delle prime maliziose voci che giravano sul controller: si presenta delle giuste dimensioni per una mano di dimensioni medie, e sembra sufficientemente ergonomico per mani più grandi.

Quindi nessun controller "mignon" o poco ergonomico per chi possiede mani di grandi dimensioni.

I due controller sono identici, tranne per un particolare: i grilletti posteriori sono rispettivamente bianchi sul primo controller e neri sul secondo.

Dalle immagini si intravede il pannello verde al centro del controller che funge da touchpad.

I singoli joypad utilizzano 2 pile AA per l'alimentazione, una soluzione già adottata per i controller della Xbox360.

La frequenza di utilizzo del collegamento senza fili è 2,4 GHz con pairing dedicato con raggio di copertura di 10 metri.

Piccola sorpresa: le plastiche esterne del controller sono intercambiabili

Ouya4.png

Si prospetta quindi la nascita di un mercato parallelo di controller con disegni originali e cover intercambiabili in base ai nostri gusti.

Questa configurazione però fa riemergere dei dubbi sulla durata e sulla resistenza dei controller, in particolare dopo un urto violento o una caduta.

Presentazione Console

Passiamo ora ad analizzare il cuore del sistema, la console vera e propria.

Si mostra trasparente come i controller e permette di "buttare un occhio" alle componenti interne del PCB.

Ouya9.png

Grande pressapoco come una tazza da caffè e molto leggero.

Sbirciando dentro si nota subito la compattezza della soluzione integrata

Ouya8.png

Sul "retro" della console troviamo tutte le uscite e le porte per le connessioni (la forma a cubo non permette di identificare le facce in maniera univoca)

Ouya6.png

Possiamo identificare, dall'alto verso il basso:

  • il connettore per l'alimentazione;
  • una porta micro-USB
  • una porta Ethernet (affiancata alla micro-USB);
  • un'uscita audio/video HDMI
  • una porta USB 2.0 (affiancata all'uscita HDMI).

Sono state rispettate le caratteristiche presentate nel progetto iniziale, anzi è stata aggiunta una porta micro-USB per connettere smartphone e PC con un cavetto micro-USB (incluso nella confezione).

Pagine
  1. Alla scoperta della "console del futuro": presentazione e unboxing dell'OUYA (versione Dev Kit)
  2. Pagina 2

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2019 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.2 sec.
    •  | Utenti conn.: 21
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 43
    •  | Tempo totale query: 0.05