Punto informatico Network
Canali
20100616130746_1879890253_20100616130737_1610363355_virus.png

Ripulire un PC infetto da malware resistenti

02/11/2012
- A cura di
Sicurezza - Come agire in caso che un malware impedisse l'esecuzione di qualsiasi eseguibile? Prendiamo in esame il comportamento di un rogue con queste caratteristiche, per scoprire come debellare la minaccia.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

emsisoft (2) , malware (1) , malwarebytes (1) , comodo (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 4 calcolato su 12 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.
Il dibattito è aperto: partecipa anche tu! AvvisoQuesto contenuto ha ricevuto un numero significativo di commenti. Una volta conclusa la lettura, assicurati di condividere con tutti anche le tue impressioni! La funzionalità è accessibile subito in coda, ai piedi dell'ultima pagina.

Molti malware usano delle tecniche particolari per bloccare l'esecuzione dei programmi di sicurezza e impedire quindi la loro rimozione. In alcuni casi, particolarmente con i rogue software, riescono a bloccare quasi tutti gli eseguibili impedendo di usare anche moltissimi programmi normali e prendendo praticamente il computer in ostaggio.

Vediamo ora come si comportano tre programmi, in particolare Emsisoft Emergency Kit, Comodo Cleaning Essentials e Malwarebytes, affrontando un rogue software e proveremo ad usare alcune tecniche per "fregare" il nostro malware e riuscire a rimuoverlo. Questi metodi non è detto che funzionino sempre, ma in alcuni casi si sono rivelati decisivi.

Sistema Infetto

Infettando la macchina non saremo in grado di eseguire praticamente nessuna applicazione perché "Live security platinum", il nome di questa minaccia, ne impediva l'avvio. Inoltre, il finto antivirus continuerà ad avvisare, insistentemente, l'utente che è effetto da diversi falsi virus e che è necessario acquistare una licenza per risolvere il problema.

Immagine.png

Rimozione

Prendiamo in esame uno strumento che dovrebbe permettere di rimuovere le minacce presenti sui sistemi infetti: Emsisoft Emergency Kit 3, che nel resto dell'articolo chiameremo EEK 3.

Purtroppo ogni file che si tentava di avviare risultava bloccato da Live Security Platinum, conoscendo la tipologia di minaccia, ho provato a rinominare gli eseguibili di EEK 3 con nomi uguali a quei processi necessari per il sistema (svchost.exe, explorer.exe), in questo modo è stato possibile eseguire il software.

Immagine532.png

Una volta che il programma è stato avviato correttamente ho voluto verificare l'efficacia di Hijackfree:

Immagine542.png

In questo caso Hijackfree visualizza il processo della minaccia, ma non riesce ad identificarlo come pericoloso, quindi la decisione di rimuovere un eventuale processo infetto è lasciata all'utente.

Decido di non far nulla, per il momento, dato che Hijackfree non mi segnala tracce di malware.

Ritornando nel menu principale scelgo di effettuare una scansione completa del sistema, per eliminare ogni traccia del falso antivirus.

Una volta terminata la scansione, dopo essersi prima aggiornato, EEK 3 ha rilevato la presenza di un file infetto e tre chiavi di registro ad esso collegate:

Immagine4.png

Procedendo nella fase di rimozione, anche questa volta, sorge un inconveniente, richiede l'assistenza tecnica per eliminare la minaccia presente in memoria, ignorando l'avviso procedo nella pulizia degli altri problemi.

Immagine456.png

Riavviando il sistema per vedere il grado di pulizia eseguito, ritrovo la minaccia ancora attiva in tutte le sue funzionalità, nonostante fossero state cancellate delle voci di registro.

Pagina successiva
La rimozione: trucchi e suggerimenti
Pagine
  1. Ripulire un PC infetto da malware resistenti
  2. La rimozione: trucchi e suggerimenti
  3. Conclusioni

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2020 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.21 sec.
    •  | Utenti conn.: 88
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 45
    •  | Tempo totale query: 0.05