Punto informatico Network

Sicurezza, scudo, ok, sicuro

Che ne è della sicurezza?

12/12/2005
- A cura di
Zane.
Archivio - Uno studio rivela che gli utenti conoscono poco il fenomeno del phishing, e 8 su 10 non dispongono delle misure minime di sicurezza. Ecco una piccola lista delle cose da controllare.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

sicurezza (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 204 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

L'attività di phishing deve rendere davvero bene: stando ad uno studio effettuato da National Cyber Security Alliance sui cittadini s statunitensi, un computer su quattro viene bersagliato mensilmente da una e-mail fraudolenta. Ladro.jpg

Ancor più preoccupante il dato di quanti "abboccano": secondo lo studio, il 70% di chi riceve una e-mail di phishing non ha ancora imparato a distinguerla dalle vere comunicazioni degli istituti di credito.

Di più: meno della metà degli intervistati sono a conoscenza del problema legato alle truffe via e-mail, e fra questi solo il 57% sa dare una corretta definizione di phishing.

Conclude lo studio un dato riguardante la sicurezza dei sistemi in generale: l'81% dei computer è sprovvisto di almeno uno fra firewall, antivirus aggiornato e antispyware, le tre componenti base per la sicurezza del personal computer.

Se rapportiamo il dato alla realtà italiana, le cose potrebbero andare anche peggio, vista la maggiore informatizzazione degli Stati Uniti rispetto al Bel Paese: colgo l'occasione quindi per ricordare di installare l'antivirus (soluzioni come avast o AVG sono completamente gratuite) e mantenerlo sempre bene aggiornato, di mantenere attivo un firewall (anche quello integrato in Windows XP va benissimo, ma esistono anche soluzioni gratuite più avanzate, come ZoneAlarm o Outpost) ed anche l'antispyware: anche in questo caso ce ne sono molti gratuiti, che il testa a testa ha rilevato essere molto efficaci.

Ma il software di protezione da solo non basta: è importante adottare, non dimentichiamolo, anche un po' di buon senso e qualche semplice regola di comportamento.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.23 sec.
    •  | Utenti conn.: 102
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.11