Punto informatico Network
20090824102418_1143233553_20090824102317_1842626330_121451423.png

Ubuntu su CD: il programma ShipIt è stato interrotto

08/04/2011
- A cura di
Zane.
Linux & Open Source - Canonical non spedirà più il CD fisico gratuito di Ubuntu. Gli interessati potranno continuare ad acquistarlo dallo store, oppure attendere il varo del nuovo servizio di test tramite "cloud".

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

cd (1) , ubuntu (1) , programma (1) , su (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 3.5 calcolato su 5 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Sin dal 2005, Canonical ha consentito agli utenti sprovvisti dei mezzi tecnologici necessari a scaricare l'immagine ISO di Ubuntu di richiedere la spedizione gratuita via posta di un CD pre-masterizzato contenente una copia della celebre distribuzione Linux.

Tramite un messaggio pubblicato sul blog ufficiale, la software house ha comunicato la decisione di interrompere questo servizio. Già a partire dall'imminente Ubuntu 11.04, gli interessati non potranno più ricorrere al programma "ShipIt" per richiedere l'invio di un disco gratuito.

L'obbiettivo è quello di ridurre le ingenti spese correlate alla stampa e alla distribuzione dei media, quantificati in "milioni" dal post di annuncio.

Parallelamente, il gruppo ha precisato che la mossa non inibirà del tutto la possibilità di ottenere il CD: Canonical conta infatti di potenziarne la distribuzione tramite le comunità locali di appassionati (LoCo) e continuare la commercializzazione del disco tramite lo store ufficiale.

I pezzi acquisiti dal negozio digitale hanno però un prezzo, e non sono più gratuiti al 100%: oltre al costo, grossomodo equivalente al supporto fisico, l'utente interessato dovrà farsi carico anche delle spese di spedizione.

L'azienda ha altesì anticipato di essere attualmente impegnata nello sviluppo di un servizio che consenta all'utenza di provare in prima persona Ubuntu tramite "cloud": i dettagli e le modalità esatte non sono stati però approfonditi ulteriormente.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2018 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.14 sec.
    •  | Utenti conn.: 33
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 43
    •  | Tempo totale query: 0