Punto informatico Network
Canali
20091011195959_536691528_20091011195943_1980265020_sl_open.png

Cenni generali sulla compilazione in GNU/Linux

21/05/2010
- A cura di
Linux & Open Source - Probabilmente saper "compilare" qualcosa in sistemi operativi derivanti da UNIX è una delle basi a cui riferirsi per ottenere una vera e propria "raffinazione" e customizzazione dei software installati nel sistema.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

compilazione (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 4 calcolato su 25 voti

Appendice 3: Uso delle patch

Le patch sono piccoli frammenti di codice sorgente generate da un programma chiamato diff, e sono come piccoli aggiornamenti al codice del software che avete scaricato. Di solito le trovate sottoforma di archivi dai formati simili a quelli usati per gli archivi dei pacchetti, oppure con estensione .diff o .patch. Fino a che non le applicherete non avranno alcun effetto, e per poterle applicare dovete entrare nella radice dei sorgenti e lanciare il seguente comando:

patch -Np1 < file_patch

Dove file_patch è il file patch scaricato e scompattato [22a], con il suo percorso completo. Oppure potete applicare la patch da qualsiasi punto del filesystem con

patch -Np1 -d directory < patchfile

Con questo comando entra prima nella directory directory ed effettua successivamente tutti gli aggiornamenti. Volendo è possibile effettuare dei backup dei file modificati aggiungendo l'opzione -b:

patch -Nbp1 < patchfile

Oppure

patch -Np1 -b < patchfile

I backup avranno estensioni .orig; se vorrete rimuovere tutti i nuovi file e tornare alle versioni precedenti potete lanciare questa riga di comando:

Esso cercherà nell'intero albero dei sorgenti tutti i file che hanno estensione .orig e la rimuoverà. [22]

Infine, ricordate di tenere sempre da parte l'archivio scaricato: se fate disastri non rimediabili potete sempre rimuovere completamente l'albero dei sorgenti, estrarre nuovamente il pacchetto e ricominciare daccapo [23].

Pagina successiva
Appendice 4: Caricamento di programmi in GNU/Linux
Pagina precedente
Appendice 2: Source code management (SCM)

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2020 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.36 sec.
    •  | Utenti conn.: 27
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 45
    •  | Tempo totale query: 0.06