Punto informatico Network

20080829220641

G Data: lotteria della cybermafia in cerca di prede

11/07/2009
- A cura di
Sicurezza - L'avviso arriva via e-mail: abbiamo vinto una cospicua somma di denaro, ma dobbiamo chiamare un numero telefonico per comunicare i nostri estremi. Coordinate del conto corrente comprese.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

cerca (1) , g-data (1) , cybermafia (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 73 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

L'ultima frode giunge da European Lotto Monitoring, con sede a Madrid. Arriva una e-mail nella casella di posta che ci avvisa che abbiamo vinto 2,35 milioni di euro ma che, per realizzare il sogno di una vita, vi è l'obbligo di contattare personalmente un numero telefonico.

È vero che la tecnica non è nuova, ma questa volta la peculiarità è che i cyber-criminali hanno lasciato un numero telefonico da contattare a cui dovremo trasmettere i nostri dati e, non ultimo, il nostro conto corrente bancario sul quale dovrebbe essere accreditata la fantomatica vincita.

L'obbiettivo principale di questa frode sembra essere il riciclaggio di denaro sporco o quello di effettuare trasferimenti bancari fraudolenti.

In questi casi l'idea di rispondere non vi deve neanche sfiorare: l'unica cosa saggia da fare è invece cancellare il messaggio.

L'analisi di G Data

G Data, azienda tedesca specializzata in sicurezza informatica, ha voluto conoscere meglio la truffa, e ha deciso di chiamare il numero telefonico indicato nell'e-mail.

Risponde al telefono tale Randy Peters, un signore dai modi gentili che si presenta come rappresentate della società, nonostante parli un tedesco stentato.

Peters spiega di non essere autorizzato a fornire informazioni direttamente, ma è semplicemente incaricato di raccogliere i dati del fortunato vincitore.

Conferma inoltre che la somma promessa è veritiera, anche se l'importo esatto potrebbe subire delle variazioni.

La telefonata

Questo il riassunto della telefonata così come apparso nel comunicato stampa di G Data:

G Data: Salve, sto parlando con la European Lotto Monitoring Unit? Ho ricevuto una vostra comunicazione secondo cui avrei vinto un premio

RANDY PETERS: Con chi vuole parlare? La capisco poco…

G Data: Ho appena ricevuto una mail da Mr Hernandez e sono molto contento di sapere che ho vinto a una lotteria. Volevo quindi capire ora cosa devo fare.

RANDY PETERS: Ah lei sta chiamando in seguito alla mail di Lotto Monitoring. Qual è il suo nome?

G Data:  Il mio nome è A.....

RANDY PETERS: Può ripetere cortesemente? Il mio tedesco non è molto buono…

Sullo sfondo si sente il rumore di una tastiera di Pc su cui si sta digitando. Apparentemente sembra che il nostro interlocutore sti cercando il nome che abbiamo dato in un qualche database in modo tale da trovare una corrispondenza con qualche lista di distribuzione di spam.

RANDY PETERS: Sfortunatamente non riesco a trovare il suo nome. F>orse dovrebbe darmi un numero telefonico.

Diamo quindi al nostro interlocutore un numero telefonico approntato per queste occasioni.

G Data: è vera la cifra totale della vincita? Sono davvero 2.35 milioni di euro?

RANDY PETERS: Sì, certamente. È così. Stiamo raccogliendo tutti I dati per mandarli a Lotto Monitoring per completare la pratica e quindi trasferire il denaro.

G Data: Quanto ci vorrà? Avrò tutto il denaro?

RANDY PETERS: Sì, certamente. Non posso darle l’ammontare preciso, dal momento che il premio deve essere diviso. Potrebbe essere di meno. Ho bisogno ora del suo indirizzo, numero di telefono e conto corrente bancario per avviare tutta la procedura. Come le ho detto io mi occupo solamente di raccogliere i dati per poi inoltrarli a chi di dovere.

G Data: C’è per caso da pagare qualcosa? Non so come funzionano queste cose…. Sa, ho sentito di alcune storie sulle frodi informatiche…

RANDY PETERS: No, no lei riceverà semplicemente il denaro vinto. Sarà accreditato sul suo conto nelle prossime settimane. Non c’è nulla da pagare, se non un fee per tutta la procedura. Questo si traduce nel  3.5 % della sua vincita che dovremmo detrarre dalla soma totale. Può dunque darmi I suoi dati?

G Data: La linea è un po’ disturbata, possa mandare I miei dati via e-mail all’indirizzo di Mr Hernandez?

RANDY PETERS: Sì va bene. Si assicuri di mandare tutti i dati così potrà avere la prima tranche del denaro in una settimana. Dovrà poi solo trasferire il fee richiesto per l’operazione una volta ricevuto.

A questo punto G Data ha interrotto la comunicazione ed inviato le informazioni raccolte alle forze dell'ordine preposte.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.28 sec.
    •  | Utenti conn.: 108
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0.11