Punto informatico Network
Canali
20090507233047_1258955168_20090507233023_1812118122_BrowserWar2.png

Modificare il visualizzatore predefinito per i sorgenti HTML nei browser più diffusi

11/10/2010
- A cura di
Trucchi & Suggerimenti - I visualizzatori HTML integrati nella maggior parte dei browser sono strumenti molto semplici, utili solo per visionare il codice e apportare piccole modifiche, ma inadatti a svolgere operazioni più complesse. Vediamo come sostituirli con un programma esterno più potente.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

internet explorer (3) , opera (3) , firefox (3) , mozilla firefox (3) , editor (1) , html (1) , sorgente (1) , visualizzatore (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 156 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Trattazione aggiornata con l'inclusione di un maggior numero di browser

Una funzione presente in tutti i browser è la possibilità di visionare il sorgente HTML della pagina corrente.

Tuttavia, la maggior parte degli editor/visualizzatori forniti a tale scopo risultano essere strumenti alquanto ridotti nelle loro funzionalità e inadeguati per operazioni che vadano oltre la semplice lettura del sorgente in questione.

Fortunatamente, nella maggior parte dei casi è possibile sostituire l'editor predefinito del browser con uno strumento esterno, più potente e personalizzabile.

In questo articolo vedremo come procedere per i browser più diffusi e cioè:

Purtroppo, al momento non è disponibile una procedura analoga valida per Google Chrome e Safari, che sono quindi vincolati all'utilizzo del visualizzatore integrato.

In caso la situazione dovesse cambiare in seguito al rilascio di nuove versioni di suddetti programmi, provvederemo ad aggiornare l'articolo di conseguenza.

Gli editor alternativi

Prima di cominciare vediamo quali possono essere alcune valide alternative ai visualizzatori predefiniti, oltre al classico e semplice Blocco Note incluso in Windows.

Notepad++

Il celeberrimo editor open source è un ottima soluzione per visualizzare il codice sorgente di una pagina.

Tra le funzionalità salienti troviamo il conteggio delle righe e l'evidenziazione cromatica delle parole chiave del linguaggio HTML. Da non dimenticare anche la possibilità di aprire più sorgenti in una finestra grazie alle schede.

Visualizza sorgente FF 4.PNG

Editra

Si tratta di un editor gratuito che aggiunge il conteggio delle righe e la possibilità di aprire più pagine in una finestra unica grazie alla presenza dei pannelli (o schede).

Non rende cliccabili gli URL presenti nel documento.

Visualizza sorgente FF 5.PNG

NVU

Con NVU diventa possibile modificare la pagina a proprio piacimento anche senza possedere alcuna base di HTML, CSS e compagnia, grazie al suo editor WYSIWYG.

Rimane comunque possibile accedere al sorgente vero e proprio in caso di necessità.

Visualizza sorgente FF 6.PNG

Nel seguito della trattazione sostituiremo l'editor predefinito dei browser con NotePad++, tuttavia le procedure descritte sono valide per qualunque altro editor si desideri utilizzare.

Pagina successiva
Internet Explorer
Pagine
  1. Modificare il visualizzatore predefinito per i sorgenti HTML nei browser più diffusi
  2. Internet Explorer
  3. Firefox
  4. Opera

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2018 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.51 sec.
    •  | Utenti conn.: 86
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 48
    •  | Tempo totale query: 0.28