Punto informatico Network

20081007160610_2076937449_20081007160520_1731511561_Untitled.png

BitLet sfrutta BitTorrent per trasmette video in streaming

06/05/2009
- A cura di
Audio Video Multimedia - Un nuovo servizio trasmette in streaming distribuendo il carico sulla rete BitTorrent. Nonostante gli interessanti vantaggi ottenibili con tale tecnologia, i risultati non sembrano essere positivi.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

video (1) , streaming (1) , bittorrent (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 168 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

BitLet ritorna con una nuova applicazione; dopo aver utilizzato Java per il download di file senza richiedere l'installazione di un client BitTorrent vero e proprio, il nuovo esperimento permette di trasformare i video in torrenti visionabili in streaming. La novità è stata molto apprezzata per l'idea, grazie alla quale potrebbe essere possibile realizzare un servizio di streaming senza i costi esorbitanti di un servizio centralizzato; eppure i risultati sembrano essere scoraggianti.

Il progetto è solo agli inizi e, come dichiara lo sviluppatore Daniele Castagna, questa applicazione potrà essere sicuramente migliorata, tutto dipende dal tempo che potrà essere dedicato al suo sviluppo. Quello di cui possiamo usufruire ora è un programma neonato, che necessita sicuramente di migliorie ed accorgimenti vari.

I filmati ora visibili sono solo quei pochi resi disponibili dallo sviluppatore ma, pian piano, si arricchiranno con quelli caricati dagli utenti stessi. Nonostante la fonte presenti il servizio come qualcosa di molto buono, le nostre verifiche ci hanno portato ad una conclusione differente: la qualità dei video risulta molto compromessa, tanto da rendere le immagini spesso indistinguibili e ricche di vistosi artefatti.

BitLet.png

Il problema è quasi ovvio, in quanto BitLet video trasmette sfruttando la banda resa disponibile dai vari torrenti sti sparsi per tutta la rete: in questo modo non è difficile riscontrare ritardi o "buchi" che non permettono una corretta esecuzione del file. Inoltre l'applicazione è in grado di leggere solo file in formato Ogg e nessun'altro, limitando ulteriormente la propria utilità.

Ricordiamo, comunque, che quella proposta è una versione sperimentale, e che le sue evoluzioni potrebbero non tardare. Chiunque volesse caricare il proprio video dovrà solo seguire le indicazioni a fondo pagina, di modo da rendere il proprio file disponibile a tutta la Rete.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.26 sec.
    •  | Utenti conn.: 105
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.11