Punto informatico Network

20090116185702_952937629_20090116185420_2102279378_Untitled.png

Gli ultimi rintocchi per Wikipedia

16/02/2009
- A cura di
Internet - Wikipedia potrebbe avere i giorni contati: un'opinione autorevole profetizza la fine dell'enciclopedia libera.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

wikipedia (2) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 158 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

"Wikipedia è destinata a fallire", queste le parole di Eric Goldman, docente di legge presso Santa Clara University School of Law.

Da sampre egli si definisce un amante dell'enciclopedia, tuttavia ha espresso tragici pareri durante una conferenza in Colorado, avvenuta la settimana scorsa; puntando il dito sulla scelta di proporlo come sito libero, modificabile da chiunque e senza le dovute precauzioni, sembra che ora non sia più possibile risolverne le difficoltà di gestione.

Ultimamente sono già stati sollevati problemi del genere, che hanno chiamato in causa persino lo stesso fondatore: Jimmy Wales.

Goldman sostiene che ora Wikipedia si trova di fronte due scelte: continuare ad essere aperta a tutti, o cambiare diventando un sito più "elevato". Secondo il professore però entrambe le soluzioni non risolveranno nulla, ma cambieranno solo il manifestarsi del fallimento.

Se il sito volesse continuare la strada nella più tradizionale maniera WIKI, allora si ritornerebbe al problema degli spam e delle false notizie che vengono fatte circolare all'interno del sito continuamente.

Dall'altra parte, ovvero rendendo il tutto un sito di "alto livello" e con le dovute protezioni, potrebbe cambiare la percezione dello scopo di libera divulgazione della conoscenza dell'enciclopedia. Si potrebbe manifestare la necessità di cambiare il gruppo di editor, trasformandolo in un team debitamente retribuito; questo potrebbe sollevare problematiche nuove, poiché diventerebbe estremamente difficile pagare anche tutti coloro che ora scrivono gratuitamente per il sito.

Ad ogni modo non sappiamo se la situazione sia realmente così critica, ciò non toglie che potrebbe essere davvero arrivato il momento di un profondo "rinfresco": Wikipedia è infatti ormai diventata un punto di riferimento non solo per utenti privati, ma anche per pubblicazioni editoriali di rilevanza nazionale.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.24 sec.
    •  | Utenti conn.: 88
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.11